Comune di Crotone - piano per il sociale

Testata per la stampa
 

Approvato dalla Regione Calabria il piano sociale del distretto socio - sanitario di Crotone

 
piano per il sociale
piano per il sociale

Un programma di interventi per 1.200.000 €

La Regione Calabria ha espresso parere favorevole al primo piano di interventi nell'ambito del sociale presentato dai comuni del distretto socio sanitario di Crotone che comprende i comuni di Crotone, che è anche capofila, oltre a Belvedere Spinello, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Rocca di Neto, Scandale e S. Mauro Marchesato.
Si tratta di un progetto complessivo che prevede interventi a favore di fasce deboli di circa € 1.200.000 e che riguarda una popolazione complessiva di quasi centomila abitanti, circa i due terzi della intera popolazione provinciale.
L'approvazioneregionale del piano comporta che già da prossimi giorni le sette amministrazioni potranno attivarsi per dare corso alla realizzazione dei progetti che sono stati indicati nella proposta presentata alla Regione.
Il piano sociale è un importante strumento per dare risposte di servizi in particolare alle fasce deboli della popolazione come gli anziani, i minori, i diversamente abili di tutti i deficit, le famiglie bisognose e quanti subiscono, quotidianamente, il disagio della recessione.
Con l'approvazione regionale il Comune di Crotone predisporrà la relativa presa d'atto e degli appositi bandi di gara per l'attivazione dei servizi.
La notizia è stata accolta con soddisfazione dal Sindaco - Peppino Vallone e dal consigliere delegato ai servizi sociali - Filippo Esposito che ha svolto il lavoro di coordinamento del tavolo tecnico che comprende tutti i comuni del distretto e che ha portato alla definizione ed alla presentazione del primo piano del sociale del distretto di Crotone.
Il Sindaco Peppino Vallone sottolinea l'importanza del piano che "si propone come uno strumento, innovativo anche nella sua impostazione programmatica, disponibile per rispondere alle esigenze prioritarie dei cittadini in difficoltà".
Il Sindaco Vallone esprime il ringraziamento ai sindaci delle singole amministrazioni per la disponibilità offerta per raggiungere unitariamente il risultato e sottolinea il lavoro del tavolo tecnico oltre che la collaborazione delle associazioni del terzo settore e dei sindacati di categoria: "un contributo positivo da parte di tutti che ha saputo garantire l'approvazione della proposta progettuale" aggiungeVallone.
In attesa di avviare le procedure relative al piano sociale l'amministrazione comunale, su proposta del Consigliere delegato Filippo Esposito, ha provveduto ad emanare due bandi, la cui scadenza è prevista per il 7 aprile, relativa all'assistenza domiciliare per le persone in difficoltà ed un progetto per aggiornare i dati sulla mappa dei bisogni della città.
"Progetti
" - precisa il Consigliere Esposito - "con i quali abbiamo voluto garantire la continuità al servizio per le persone non autosufficienti ed approfondire la conoscenza sulle nuove povertà che si sono aggiunte nella nostra città".

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito