Regolamento di polizia urbana per la civile convivenza

 
Comune di Crotone
Comune di Crotone

Il presente Regolamento di Polizia Urbana disciplina, nel rispetto dei principi costituzionali e generali dell'ordinamento, delle norme di legge e del principio di specialitÓ, l'insieme delle disposizioni volte ad assicurare la serena e civile convivenza, prevenendo comportamenti illeciti che possano arrecare danni o pregiudizi alle persone e regolando il comportamento e le attivitÓ dei cittadini all'interno del territorio comunale al fine di tutelare la tranquillitÓ sociale, la fruibilitÓ ed il corretto uso del suolo pubblico e dei beni comuni, il decoro ambientale, la qualitÓ della vita.
Il Comune promuove la civile convivenza anche attraverso l'attivitÓ di prevenzione secondo i principi della mediazione sociale, al fine di tutelare la sicurezza urbana ed il pubblico decoro che rappresentano i presupposti per garantire ad ogni cittadino adeguate condizioni di vivibilitÓ.
Allo scopo di promuovere la sensibilitÓ della cittadinanza sui temi della convivenza civile e del decoro urbano, il Comune pu˛ avvalersi di volontari, iscritti ad Associazioni di volontariato o di promozione sociale, o del Servizio Civile Nazionale, nel rispetto del quadro normativo vigente.
Il presente regolamento, per il perseguimento delle finalitÓ di cui al comma 1, detta norme,
autonome o integrative di disposizioni di carattere generale o speciale, in materia di:
a) sicurezza urbana e pubblica incolumitÓ;
b) convivenza civile, vivibilitÓ e igiene, pubblico decoro, fruibilitÓ dei beni e degli spazi pubblici;
c) pubblica quiete e incolumitÓ delle persone
d) disciplina dei mestieri e delle attivitÓ lavorative.
Il presente Regolamento si applica su tutto il territorio comunale.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO