Tavola 1.16

Indicatori demografici del Comune di Crotone anno 2018
Indice di dipendenza
 
41,9
51,7
46,5
Indice di vecchiaia
 
101,1
139,3
119,4
Età media
 
39,2
42,8
40,9
Tasso di ricambio della popolazione in età attiva
 
86,9
117,3
100,2
 
 
Maschi
Femmine
Totale
Indice di dipendenza
 
41,9
51,7
46,5
Indice di vecchiaia
 
101,1
139,3
119,4
Età media (anni)
 
39,2
42,8
40,9
Tasso di ricambio della popolazione in età attiva
 
86,9
117,3
100,2
Rapporto di mascolinità
 
1,05
 
 
 

Indice di dipendenza: rapporto tra la popolazione residente in età 0-14 più la popolazione residente con età 65 e più e la popolazione in età 15-64 moltiplicato 100. Indica il carico della popolazione non attiva su quella attiva.

Indice di vecchiaia: rapporto tra la popolazione residente con età 65 anni e più e la popolazione in età 0-14 moltiplicato 100. Indica quante persone anziane vivono nella popolazione ogni 100 giovani.

Tasso di ricambio della popolazione attiva: rapporto tra la popolazione residente in età 55-64 e la popolazione in età 15-24 moltiplicato 100. Indica le possibilità di lavoro che derivano dai posti resi disponibili da coloro che lasciano l'attività lavorativa per il raggiungimento dell'età pensionabile.

Rapporto di mascolinità: rapporto tra numero di maschi e numero di femmine.

L'indice di dipendenza totale per la Città di Crotone indica che circa 46,50 (48 nel 2017) persone su 100 sono a carico della collettività attiva, dal confronto dello stesso indice distinto per sesso, si osserva come le donne comportino un carico maggiore degli uomini. Il tasso di ricambio totale della popolazione attiva indica che a 100 potenziali nuovi ingressi nel mondo del lavoro, corrispondono circa 87 (80 nel 2017) uscite di individui giunti al termine dell'attività lavorativa. Si nota che per le donne la situazione è più sfavorevole che per gli uomini, infatti il numero di coloro che escono dal mondo lavorativo è più di 117 per le donne contro i 87 per gli uomini ogni 100 persone che devono entrarvi. L'età media è per le donne di 42,8 (42 nel 2017) anni e per gli uomini di 39,2 (39 nel 2017). Infine, dopo tanti anni, le donne sono meno numerose degli uomini come mostra il rapporto di mascolinità.

 

Al fine di favorire la diffusione e l'utilizzazione dei dati, è consentita la riproduzione parziale o totale degli stessi con citazione della fonte.



Elaborazione dell'ufficio:    Centro Elaborazioni Dati 
Fonte:                                  Banca dati anagrafe
Data ultimo aggiornamento  22 Febbraio 2018

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO