Stabilizzare i percettori di mobilità in deroga

 
CittÓ di Crotone
CittÓ di Crotone

Il sindaco Voce e l'assessore al Personale Cretella hanno rinnovato alla presidenza del Consiglio dei Ministri, al ministero del Lavoro e alla presidenza della Regione Calabria la volontÓ giÓ espressa dal consiglio comunale di Crotone, di attivare celermente interventi normativi ed amministrativi per la stabilizzazione dei percettori di mobilitÓ in deroga.
Nella nota viene evidenziato che la stessa amministrazione pu˛ testimoniare che l'attivitÓ di detti tirocinanti presso il Comune di Crotone contribuisce nell'attuale momento storico a sopperire in maniera concreta alla estrema penuria di personale e quindi in parte ad assicurare servizi essenziali (gestione e manutenzione del verde pubblico, manutenzione presso i servizi cimiteriali, attivitÓ amministrative e tecniche) assicurando nella maggior parte dei casi anche elevati standard di qualitÓ delle prestazioni.
L'altro aspetto Ŕ quello di ridare dignitÓ a questi lavoratori, che da diverso tempo vivono nel totale precariato, e di impedire che dopo tanti anni di tirocinio possano essere estromessi dal mondo del lavoro.
Ecco l'avvertita necessitÓ, giÓ espressa negli scorsi mesi dall'intero consiglio comunale, di individuare interventi normativi idonei a garantire una stabile soluzione lavorativa presso le amministrazioni in cui sinora hanno meritoriamente operato.
Tra l'altro si tratta ad oggi di persone che, nell'ambito dell'attivitÓ di tirocinio, hanno acquisito un fondamentale bagaglio di esperienza che consentirebbe senza ombra di dubbio uno stabile ingresso nel mondo del lavoro.
Sarebbe deleterio interrompere una virtuosa collaborazione che oggi determinerebbe un concreto impatto negativo in termini di esercizio di funzioni amministrative e servizi pubblici erogati.

Crotone, 12 agosto 2021

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO