Un libro per spiegare ai giovani le parole che raccontano le istituzioni

 
libro: essere cittadini
Libro: essere cittadini

Presentato in municipio "Essere cittadini"

"Essere cittadini - Dizionario minimo delle regole del vivere insieme" del giornalista Rolando Belvedere è stato presentato ieri nell'aula consiliare del comune di Crotone, alla presenza dell'autore.
Il volume, con la prefazione del magistrato Franco Bile, presidente emerito della Corte Costituzionale, si pone l'obiettivo di diventare una semplice e chiara guida, uno strumento di conoscenza rivolto a tutti i cittadini che vogliano ripondersi a domande del tipo: come erano e come sono i protagonisti delle istituzioni che regolano la nostra vita?
Tante sono le risposte che si possono trovare nel saggio di Rolando Belvedere il cui testo è stato illustrato ieri dal magistrato Maria Luisa Mingrone, presidente del Tribunale di Crotone.
"E' un'opera non per gli addetti ai lavori, ma per un pubblico molto più vasto" "Un'opera come questa - ha notato il magistrato - forse, qualche tempo fa sarebbe passata inosservata, mentre oggi, con i cambiamenti repentini che avvengono nella nostra società si sente il bisogno di divulgare la conoscenza di quelle che rappresentano le basi del nostro vivere civile per una cittadinanza migliore".
L'incontro moderato dalla giornalista Francesca Travierso, è stato promosso dall'assessorato alla cultura del Comune di Crotone.
"E' un libro utile - ha sottolineato l'assessore alla cultura Giovanni Capocasale - che raccoglie in maniera chiara e semplice i termini necessari alla comprensione della cittadinanza e del vivere civile".
L'assessore alla pubblica istruzione - Eugenia Garritani ha spiegato che questo libro potrà costituire un ottimo supporto all'interno dell'iniziativa promossa dal comune - concittadini di Pitagora - che prevede la partecipazione di giovani allievi di scuole crotonesi".
"Il valore della Costituzione e della democrazia deve essere veicolato attraverso una corretta informazione ed il rispetto della legalità" ha sottolineato il Questore Gaetano D'Amato che ha invitato gli enti e le scuole a promuovere il libro. Anche il dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale Antonio Blandino ha affermato che "Essere cittadini" può rappresentare un ottimo strumento di conoscenza per tutti gli allievi.
Fonte: La Gazzetta del Sud


 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO