Dieci milioni di euro per il Contratto di Quartiere II

 
Contratto di Quartiere II
Contratto di Quartiere II

Dieci milioni di euro per opere di riqualificazione urbana che arrivano in città grazie all'azione dell'amministrazione comunale.
Finanziamenti che l'amministrazione Vallone è riuscita a portare a casa attraverso un percorso progettuale che ha trovato la sua concretizzazione con la firma della convenzione con la Regione Calabria per l'attuazione degli interventi di edilizia residenziale pubblica ed annesse urbanizzazioni da realizzare nell'ambito del programma "Contratto di Quartiere II".
"Programma che" - come ha ricordato il Sindaco Peppino Vallone che ha illustrato i contenuti del progetto nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la casa della cultura alla quale hanno partecipato il vice sindaco, Arturo Crugliano Pantisano, l'assessore ai lavori pubblici, l'assessore all'urbanistica e i dirigenti del settore Urbanistica - Sabino Vetta e dei lavori pubblici - Nicola Artese "prevede una serie di azioni per la realizzazione di un intervento che ha una forte valenza sociale andando ad interessare zone della città dove è più sentito il disagio abitativo per la necessità di interventi strutturali ed infrastrutturali"
Il Contratto di Quartiere II riguarda un vasto contesto urbano che partendo da via Giacomo Matteotti, si sviluppa su via Cutro attraverso i quartieri con presenza di edilizia di proprietà pubblica come abitazioni in Via Libertà e in via dei Goti ed ancora quartieri popolari come Tufolo.
Il Sindaco ha precisato che "il programma si occupa di riqualificare gli edifici con un intervento di ristrutturazione senza comportare la mobilità degli inquilini che ne migliori il rendimento energetico e ne riqualifichi l'aspetto, sia della costruzione di nuovi alloggi ubicati nel quartieri di Tufolo, sia di riqualificare gli spazi urbani dotandoli di infrastrutture per il tempo libero che per lo sport."
L'assessore ai lavori pubblici ha ribadito l'importanza della riqualificazione di spazi esterni, del verde pubblico e delle infrastrutture al servizio dei quartieri.
Ha ricordato, inoltre, che una parte del programma è poi destinata a progetti che si occupano del problema sociale, destinando risorse al recupero di un centro per anziani di proprietà comunale ed ulteriori risorse per la realizzazione di un centro di aggregazione sociale.
L'assessore all'urbanistica ha sottolineato il gioco di squadra che si è stabilito tra gli assessorati e gli uffici competenti in materia di urbanistica e lavori pubblici che ha portato ad ottenere una somma ragguardevole per poter realizzare nuovi alloggi e riqualificare il patrimonio esistente.
In particolare gli interventi riguarderanno:
Interventi di manutenzione straordinaria e ristrutturazione edilizia per gli edifici di Via Libertà (1.600.000 €).
Interventi di nuove costruzioni a Tufolo (4.000.000 €)
Riqualificazione di piazza Libertà ed aree connesse (700.000 €)
Riqualificazione di Via Vittorio Veneto e creazione di corridoi protetti e connessione (900.000 €)
Riqualificazione di Piazzetta Tufolo (100.000 €)
Riqualificazione viabilità e verde Via Tufolo e collegamenti (600.000 €)
Completamento del centro sportivo (200.000 €) - settore B
Parcheggio centro sportivo (100.000 €) - Settore B
Ingresso centro sportivo (100.000 €) - Settore B
Interventi presso la scuola Codignola (100.000 €)
Recupero scuola materna S. Francesco (130.000 €)
Recupero edificio comunale per centro anziani (420.000 €)
Costruzione centro di aggregazione sociale 800.000 €
Piano di sperimentazione edilizia ed assistenza per integrazione sociale 150.000 €

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO