Il giovedì della scuola Bevilacqua, il giovedì di Dodò

 
Il giovedý di Dod˛
Il giovedý di Dod˛

Si Ŕ svolto nel ricordo di Dod˛, Domenico Gabriele, il bambino ucciso in un agguato mentre giocava su un campetto di calcio, il tradizionale Giovedý dei Ragazzi, l'incontro con gli alunni delle scuole crotonesi nel palazzo comunale istituito dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione.
Nella sala consiliare erano presenti i suoi ex compagni di scuola del III Circolo "Rosario Bevilacqua" che hanno voluto dedicare il loro pensiero, seguito da un lungo applauso, al loro compagno rimasto sempre nei loro cuori.
Il Vice Sindaco ed Assessore alla Pubblica Istruzione Teresa Cortese ha sottolineato il coraggio e la forza che i genitori di Domenico stanno avendo nel portare in tutte le piazze la propria testimonianza e facendo sentire "Dod˛ il figlio di tutti noi".
"Questo affetto che dimostrate oggi nei confronti di Dod˛ aiuti ancora di pi¨ a sostenere i genitori nel generoso cammino che stanno percorrendo con dolore ma con tanta tenacia. I genitori di Domenico sono un esempio per tutti noi" ha aggiunto la Cortese.
E' la forza di questi genitori che ha consentito di superare la commozione che si Ŕ creata nella sala consiliare e consentire agli alunni della "Rosario Bevilacqua" di sottoporre agli amministratori i quesiti che con diligenza, grazie all'ausilio delle insegnanti Teresa Belcastro, Antonella Testa e Graziella Paglialunga, avevano preparato.
A rispondere alle domande oltre alla Vice Sindaco Teresa Cortese, l'assessore allo sport Claudio Perri.
Pur essendo ormai una consuetudine la visita da parte degli alunni Ŕ sempre piacevole verificare come questi ragazzi sanno sorprendere con la freschezza delle proprie idee.
Tra i temi affrontanti quello della segnaletica stradale, delle periferie, della raccolta differenziata, delle politiche scolastiche.
Grazie a questo dialogo diretto i ragazzi hanno potuto verificare che il Comune ha garantito nonostante i tagli governativi il trasporto scolastico e la mensa a migliaia di alunni, che i sindaci del crotonese si sono mobilitati per la gestione autonoma del ciclo dei rifiuti che in termini pratici significa non vedere pi¨ spazzatura per strada e pi¨ soldini di risparmio per i propri genitori.
Hanno verificato di persona che il Comune ha speso oltre duemilioni e mezzo di euro per la sicurezza dei cittadini.
"E' vero" ha affermato un alunno "prima davanti casa mia quando pioveva si creava un lago, adesso non pi¨".
Si Ŕ parlato anche di calcio. Un alunno ha chiesto all'Assessore Perri come mai il Crotone Calcio non accede alla serie "A". L'Assessore ha risposto che la serie "B" Ŕ un patrimonio per la cittÓ sottolineando la politica della societÓ che valorizza ogni anno giovani talenti.
Un'altra bella giornata vissuta nella sala consiliare conclusa con il consueto omaggio di pastelli con il logo della cittÓ da parte del sindaco a questi giovani cittadini.
á

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO