Il nostro Dodò

 
La firma del comodato
La firma del comodato

Un impianto sportivo nel borgo rurale di Iannello da dedicare a Dod˛, il piccolo Domenico Gabriele, ucciso in un agguato della criminalitÓ organizzata proprio mentre giocava su un campettodi calcio.
E' il progetto che l'amministrazione comunale, con il sostegno e la sensibilitÓ istituzionale del Prefetto di Crotone Vincenzo Panico, ha presentato al Ministero dell'Interno nell'ambito del programma "Io gioco legale" a valere sul PON Sicurezza per lo sviluppo 2007/2013.
Nella casa comunale Ŕ stato siglato tra l'amministrazione Comunale rappresentata dalla dirigente del Settore Programmi Urbani Complessi e Politiche Comunitarie Elisabetta Dominijanni e la parrocchia San Isidoro Contadino rappresentata da Don Massimo Buscema, alla presenza del Segretario Generale dell'Ente Teresa Mansi, il contratto di comodato d'uso gratuito per la durata di 20 anni al Comune di Crotone dell'area di proprietÓ della Parrocchia "San Isidoro Contadino" dove l'amministrazione si propone di realizzare una struttura sportiva polivalente con un campetto di calcio a 5 outdoor.
Un progetto, interamente realizzato "in casa" dai tecnici dell'Ente di oltre 226.000 Ç a valere sulla misura del Pon Sicurezza, che la cittÓ di Crotone dedicherÓ a Domenico Gabriele.
Nel comodato siglato Ŕ previsto, una volta realizzata l'opera, la cessione alla stessa parrocchia della gestione dell'impianto mentre l'amministrazione comunale si farÓ carico della manutenzione dello stesso.
La stipula del comodato Ŕ un atto propedeutico al finanziamento da parte del Ministero dell'Interno per la realizzazione del complesso sportivo che servirÓ tanti ragazzi e che nelle intenzioni dell'amministrazione e della Prefettura Ŕ soprattutto un veicolo di promozione della cultura della legalitÓ e di trasmissione alle giovani generazioni dei valori di solidarietÓ, giustizia e legalitÓ attraverso lo sport nel nome di Dod˛ Gabriele.
"Una firma importante quella odierna." dichiara il sindaco Peppino Vallone "Uno di quegli adempimenti che poco hanno di burocratico e molto, viceversa, di contenuto per una cittÓ che si riconosce intorno a principi di legalitÓ"
"Dedicare un impianto sportivo a Dod˛" aggiunge il Sindaco "Ŕ un impegno che tutta la comunitÓ di Crotone ha voluto assumere per ribadire la vicinanza alla famiglia nel ricordo del nostro piccolo angelo".
Della coralitÓ della azione amministrativa parla l'assessore all'Urbanistica Vincenzo Mano: "tutti, dalla Prefettura ai nostri tecnici, nella realizzazione di questo progetto stannoá parlando la stessa lingua. Lo si Ŕ fatto nello spirito della misura PON ma soprattutto nella direzione di voler affermare la legalitÓ con misure concrete".
á

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO