Il giorno della Giustizia

 
Dod˛ nel cuore
Dod˛ nel cuore

á"In questo momento, al termine di una lunga giornata d'attesa, interpretando la volontÓ di tutta la comunitÓ di Crotone, rinnovo un abbraccio fortissimo a Francesca e Giovanni" Ŕ il commento del sindaco Peppino Vallone indirizzato ai genitori di Domenico Gabriele, ucciso dalla criminalitÓ organizzata, dopo aver appreso della sentenza emessa dal Tribunale di Catanzaro per gli esecutori del delitto avvenuto su un campetto di calcio.
"Ribadisco quello che ho espresso il giorno del funerale di Dod˛: c'Ŕ un tempo per il dolore, c'Ŕ un tempo per la giustizia. Oggi Ŕ il giorno della giustizia ma non meno doloroso per i genitori di Domenico per la montagna di ricordi che avrÓ affollato i loro cuori" aggiunge il sindaco Vallone.
"Un dolore che spero, sia stato mitigato dalla presenza di tanti cittadini, tantissimi giovani provenienti da ogni parte d'Italia, che stamattina si sono stretti accanto alla famiglia. Grazie a loro, grazie all'associazione Libera per la bella testimonianza" conclude Vallone
L'amministrazione comunale, che si Ŕ costituita parte civile, Ŕ voluta essere presenteá alle fasi conclusive del processo.
A rappresentare l'ente il Vice sindaco Teresa Cortese e l'assessore all'Urbanistica Vincenzo Mano.
La Vice sindaco Cortese ha consegnato ai genitori di Domenico alcuni, dei tantissimi messaggi, che ancora stanno pervenendo alla amministrazione che aveva chiesto ai cittadini di testimoniare anche attraverso mail la loro vicinanza.
Messaggi arrivati non solo da Crotone. Dalla Sardegna arriva un messaggio che dice "vi giunga un immenso abbraccio in ricordo del Vostro piccolo angelo. Siate forti perchÚ lui vi vuole forti e vi protegge all'ombra delle sue ali". Ed ancora "Dod˛ rimane sempre nei nostri cuori". "Dod˛ era al posto giusto al momento giusto. La 'ndrangheta Ŕ sempre sbagliata". "Vi sono vicino in questo difficile momento e sempre". "So che le parole sono poca cosa in queste situazioni ma vi sono vicino con tutto il cuore".
Tante belle testimonianze chearrivano da una comunitÓ che si riconosce nei principi della legalitÓ e della giustizia.
á

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO