Il tuo dolce nome nei nostri cuori

 
Ricordo di Dod˛
Ricordo di Dod˛

Il presidente del Consiglio Comunale Arturo Crugliano Pantisano, in apertura della seduta odierna del Consiglio Comunale, in occasione del quarto anniversario del tragico agguato ad opera della criminalitÓ organizzata in cui fu ferito mortalmente il piccolo Domenico Gabriele mentre giocava su un campetto di calcio, ha rinnovato a nomedel Consiglio Comunale la vicinanza ai genitori del piccolo Dod˛.
Ecco il testo dell'intervento del presidente Pantisano:
"Era il 25 giugno 2009 quando una mano assassina colpý un innocente mentre giocava, come Ŕ legittimo che faccia un bambino di undici anni, su un campo di calcio.
Pochi mesi dopo Dod˛ ci lasciava per sempre.
Nell'immediatezza del fatto il sindaco Vallone lanci˛ l'invito a non tacere. "Chi sa parli" disse.
Crotone non ci stava. Non ci stava ad essere classificata con i consueti stereotipi omertosi con i quali, con spietata genericitÓ, spesso si catalogano le cittÓ, soprattutto quelle del meridione d'Italia.
Crotone chiedeva giustizia e grazie alle Forze di Polizia e della Magistratura, la giustizia ha fatto il suo corso.
Soprattutto ci fu l'invito alla comunitÓ di Crotone a stingersi intorno alla famiglia.á A non lasciarla sola. Cosý fu e cosý continua ad essere.
Dod˛ oggi Ŕ diventato un simbolo di legalitÓ.
Lo Ŕ diventato grazie alla preziosa testimonianza dei genitori, grazie all'attenzione del mondo dell'associazionismo, grazie all'amore dei crotonesi.
Dod˛á non Ŕ solo il figlio perduto di Francesca e Giovanni, a cui rinnoviamo la vicinanza di tutto il Consiglio Comunale e della comunitÓ crotonese da esso rappresentata.
Domenico Ŕ diventato il figlio di tutti noi. Alla memoria di questo bambino Ŕ legato il ricordo affettuoso di ogni crotonese.
Presto edifici pubblici e strutture sportive della nostra cittÓ si chiameranno come lui ma pi¨ di tutto quel nome, struggente e dolcissimo, lo conserveremo, per sempre, nel profondo dei nostri cuori."
á

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO