Si accendono i motori della solidarietà

 
Un momento della cerimonia di consegna
Un momento della cerimonia di consegna

Una triangolazione perfetta che consente di fare rete. Non č la cronaca di una partita di calcio ma la sintesi della cerimonia che si č tenuta questa mattina presso il Comando Vigili relativa alla consegna di un pulmino destinato al trasporto di persone con patologie oncologiche.
Ad effettuare il perfetto scambio di testimone la Confartigianato, il Comune di Crotone e la LILT (Lega Italiana per la lotta contro i tumori).
Ha aperto i lavori dell'iniziativa, che si inserisce nell'ambito del progetto nazionale "Trasportabile" promosso dalla Confartigianato Nazionale, il presidente della III Commissione Consiliare del Comune di Crotone Michele Marseglia che ha sottolineato il lavoro compiuto dalla Commissione che con grande attenzione ha seguito e fortemente sostenuto il progetto: "questa iniziativa non ha colorazioni politiche. E' di tutti e soprattutto č di tutta la cittā. Un bel segnale di unitā di intenti che fa onore a tutta la nostra comunitā" ha detto il Consigliere Michele Marseglia.
Presenti con il sindaco Peppino Vallone, l'assessore alle Politiche Sociali Filippo Esposito, l'assessore ai quartieri Claudio Molč, i componenti III della commissione consiliare, la presidente della Commissione Politiche Sociali Michela Cortese, il dirigente del settore Politiche Sociali Vincenzo Scalera.
Per la Confartigianato era presente il presidente provinciale Salvatore Lucā mentre Damiano Falco rappresentava la LILT Crotone.
Una vera e propria rete di solidarietā č stata messa in piedi tra i tre soggetti: la Confartigianato ha dato, in qualitā, di comodante il mezzo al Comune che come comodatario si č fatto carico dell'assicurazione e delle altre tasse relative.
La Lilt, alla quale simbolicamente sono state consegnate le chiavi del mezzo stesso nel corso della cerimonia odierna, ne curerā la custodia e l'utilizzo provvedendo a metterlo a disposizione di malati di patologie oncologiche.
 
 

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO