Una rete solidale

 
un momento della conferenza
un momento della conferenza

Una rete tra istituzione e mondo del volontariato per dare senso concreto alla parola solidarietÓ.
E' quanto emerso questa mattina dalla conferenza stampa indetta dall'assessore alle Politiche Sociali del Comune di Crotone Filippo Esposito alla quale hanno partecipato i rappresentanti delle associazioni Cooperativa Baobab, Cooperativa AgorÓ Kroton, Prociv Arci e Kroton Community che hanno aderito al tavolo istituzionale promosso dall'assessorato.
Una rete che incomincia a dare i suoi frutti concreti attraverso i progetti presentati dal tavolo rispetto al programma Spar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati).
Il programma Spar Ŕ finalizzato alla realizzazione di progetti di accoglienza integrata alle quali le reti degli enti locali, Crotone Ŕ tra essi, possono accedere al fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo.
Il Comune di Crotone, grazie al prezioso supporto delle realtÓ del terzo settore, Ŕ riuscito ad intercettare fondi in grado di poter garantire ad almeno cinquanta soggetti interventi che nella filosofia del programma non si limitano solo alla distribuzione di vitto ed alloggio ma anche all'accompagnamento, all'assistenza ed all'orientamento.
Un lavoro che parte da lontano attraverso l'azione specifica dell'assessore alle Politiche Sociali Filippo Esposito che ha fortemente voluto l'istituzione del tavolo con le associazioni del terzo settore .
Lavoro che non si limita al programma Spar come Ŕ stato evidenziato nel corso della conferenza stampa.
L'amministrazione Comunale come ha evidenziato Filippo Esposito nell'ambito della programmazione dell'assessorato intende promuovere piani progettuali rivolti a favorire iniziative, interventi e progetti finalizzati alla cooperazione e solidarietÓ internazionale.
Detti piani si propongono essenzialmente di apportare utili e significativi contributi in relazione alle dinamiche a cui assistiamo ciclicamente fra una sponda e l'altra del Mediterraneo, determinando i flussi migratori e l'elevato impatto che quest'ultimi producono sullo sviluppo e sottosviluppo in entrambe le sponde del mare.
Al fine di dare attuazione al programma, l'Amministrazione Comunale ritiene che le Cooperative sociali, le Associazioni di volontariato e tutti gli altri Organismi no-profit possano presentare idee progettuali di cooperazione e solidarietÓ internazionale che intendano perseguire gli obiettivi proposti.
A tale riguardo Ŕ stato predisposto un apposito Avviso Pubblico riportante requisiti richiesti, termini, modalitÓ e criteri di valutazione che sta per essere emanato dal Comune.
á

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO