I ragazzi incontrano i "ragazzi"

 
Un momento dell'incontro
Un momento dell'incontro

I ragazzi dell'F.C. Crotone hanno incontrato, questa mattina, i "ragazzi" dei centri per anziani del Comune di Crotone in occasione del secondo appuntamento con "un giorno per la nostra cittā" l'iniziativa promossa dalla Lega Nazionale Professionisti di "Serie B" immediatamente accolta dall'F.C. Crotone e dal Comune di Crotone.
Nel centro per anziani "Turris Eburnea", nel centro storico cittadino, gli atleti dell'F.C. Crotone capitanati dal presidente Raffaele Vrenna e dal tecnico della squadra Massimo Drago hann ovissuto una mattina con gli anziani che frequentano il centro ai quali si sono aggiunti altri ospiti provenienti dai centri che l'amministrazione Vallone ha istituito in tutta la cittā.
"Un giorno per la nostra cittā" č una iniziativa che si tiene in contemporanea nelle ventidue cittā le cui squadre militano in serie "B" con il patrocino dell'Associazioni Nazionale Comuni Italiani (ANCI), dell'Associazione Italiana Calciatori (AIC) e dell'Associazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC) attraverso la quale la Lega Serie B intende percorrere la strada indicata dal "Manifesto per il Rispetto", il modello di sintesi dei principi ispiratori e parte integrante del codice etico della Lega stessa che indica il rispetto come una delle forme attraverso le quali far crescere il livello di reputazione delle singole comunitā.
Dopo l'incontro con le scuole cittadine č stata la volta della terza etā.
E' stato particolarmente commovente vedere seduti e conversare insieme gli atleti della squadra e gli anziani in una semplice ma sentita festa che ha avuto il sapore delle cose genuine e della spontaneitā.
Ad accogliere il presidente Vrenna, il tecnico Drago, i giocatori, il segretario Anselmo Iovine e l'addetto stampa dell'F.C. Crotone Luciano Ierardi l'assessore alle Politiche Sociali Filippo Esposito, l'assessore alle Politiche Giovanili Mario Megna, l'assessore allo Sport Claudio Molč, il dirigente del settore Servizi Sociali Vincenzo Scalera ed il presidente dell'Associazione Vivere In che gestisce il centro per anziani.
L'assessore Esposito ha sottolineato "la sensibilitā dei ragazzi della squadra che senza assumere pose divistiche e con grande disponibilitā scendono tra la gente. Un segnale di grande maturitā"
Il presidente Raffaele Vrenna ha evidenziato come queste iniziative fanno bene a tutti e servono a rafforzare il legame tra la squadra e la cittadinanza.
Il tecnico Massimo Drago ha detto che "dopo aver incontrato i ragazzi per i quali dobbiamo rappresentare un modello positivo ora č la volta dell'esperienza. Siamo noi a dover guardare a questi nostri anziani come punto di riferimento"
Nel suo saluto l'assessore allo sport Claudio Molč ha evidenziato il momento positivo del Crotone Calcio "presidente portateci in serie "A" che al resto ci pensa la cittā" ha detto tra gli applausi di tutti gli appassionati di calcio presenti in sala.
L'assessore alle Politiche Giovanili Mario Megna che sta personalmente seguendo l'iniziativa ha ricordato che dopo l'incontro con le scuole e con gli anziani, la squadra incontrerā ragazzi diversamente abili e poi ci sarā un momento di coinvolgimento con i giovani della cittā.
Molto commosso l'intervento del crotonese, capitano della squadra, Antonio Galardo, che si era seduto insieme ad un anziano nell'ultima fila. Qualcuno ha scherzato, visto gli anni del sempre verde capitano, che si stava giā acclimatando in un centro destinato alla terza etā.
Non č mancato un momento ludico con una inedita sfida a "tresette" tra due coppie formate dal presidente Vrenna e Cataldi contro Giuseppe e Amerigo.
Per la cronaca gli anziani che frequentano il centro di Papanice, dopo un iniziale equilibrio, si sono imposti per 21 a 12 frutto di una migliore preparazione "atletico - cartacea"
 
 

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO