Abbattuto il muro dei vincoli

 
Un momento della conferenza stampa
Un momento della conferenza stampa

Con il progetto di riscatto rivolto ai proprietari di alloggi in area di edilizia popolare l'amministrazione Vallone abbatte un muro lungo trentacinque anni e concretizza le aspettative di tanti proprietari di case popolari.
Il progetto Ŕ stato presentato questa mattina nella Sala "Dionigi Caiazza" della Casa della Cultura dove Ŕ stato attivato lo "Sportello Riscatto Aree PEEP" al quale i cittadini potranno rivolgersi per avviare la procedura di eliminazione dei vincoli sugli immobili acquistati in Diritto di Superficie e in Diritto di ProprietÓ.
A presentare l'iniziativa, con la quale i proprietari degli alloggidi edilizia popolare potranno vedere valorizzato il proprio bene anche di oltre il 50% , l'assessore all'Urbanistica Sergio Contarino e l'assessore ai Lavori Pubblici Emilio Candigliota.
Un progetto fortemente voluto dall'amministrazione Vallone che dimostra vicinanza ed attenzione verso moltissimi cittadini interessati, proprietari di case popolari da oltre un trentennio, circa tremila nuclei familiari, che potranno trarre vantaggio da questa possibilitÓ di riscatto offerta dal Comune non solo attraverso l'aumento del valore del proprio bene ma anche qualora dovessero offrire lo stesso in garanzia per un mutuo e nel caso di affitto o alienazione.
Con gli assessori della giunta Vallone era presente Enrico Piacenti titolare della societÓ che cura lo sportello ubicato presso la Casa della Cultura e che fornirÓ un servizio personalizzato per ogni cittadino che intende avviare la procedura di riscatto.
La procedura di riscatto consente, a fronte del pagamento di un corrispettivo agevolato - scontato del 5% per chi aderisce entro il31 dicembre 2015 e di un ulteriore sconto del 5% cumulabile al precedente per chi paga in unica soluzione - di eliminare i vincoli legati agli alloggi in Diritto di Superficie e in Diritto diProprietÓ.
Tali vincoli, specificati nella Convenzione stipulata tra il Comune e gli assegnatari al momento dell'acquisto dell'appartamento, stabiliscono gli oneri ai quali gli assegnatari devono attenersi per legge, per esempio l'obbligo di affitto o di vendita a prezzi molto inferiori rispetto a quelli di mercato e a soggetti in possesso di determinati requisiti.
E' prevista inoltre l'opportunitÓ di rateizzare fino ad un massimo di otto rate trimestrali il pagamento del corrispettivo di riscatto.
Chi aderisce entro il 31 dicembre 2015 pagando in unica soluzione avrÓ uno sconto del 10%.
Chi desidera ricevere ulteriori informazioni pu˛ rivolgersi allo "Sportello Riscatto Aree PEEP" del Comune di Crotone, presso la casa della Cultura, in Via Vittorio Emanuele, aperto al pubblico il martedý dalle ore 9,00 alle ore 13,00


 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO