Il ritorno di...Pitagora

 
Un momento della conferenza stampa
Un momento della conferenza stampa

Torna, dopo qualche anno di assenza, il Premio Pitagora.
L'iniziativa dedicata al filosofo simbolo della cittÓ, che l'amministrazione Vallone ha fortemente voluto riproporre in collaborazione con il Consorzio Jobel in una formula rinnovata, Ŕ stata presentata questa mattina nella Sala Giunta del Comune di Crotone.
Erano presenti l'assessore alla Cultura e Turismo Antonella Giungata, l'assessore alle Politiche Comunitarie Sergio Contarino e il presidente del Consorzio di Cooperative Sociali "Jobel" Santo Vazzano.
Il premio internazionale "Pitagora" si terrÓ il 7 ottobre prossimo a partire dalle ore 17.00 nel parco intitolato al filosofo simbolo di Crotone.
Negli anni scorsi il premio ha rivestito un posto di rilievo tra le manifestazioni di carattere scientifico a livello nazionale ed internazionale ma quest'anno l'amministrazione Comunale ed il Consorzio hanno voluto renderlo un vero e proprio evento culturale in cui poter apprezzare e condividere l'arte.
Inserito nell'ambito della programmazione PISU (Progetti Integrati di Sviluppo Urbano), il "Premio Pitagora" adotta una formula che vedrÓ celebrata la figura di Pitagora mediante l'armonia di opere di quattro artisti di fama internazionale, i quali attraverso ilinguaggi contemporanei, approfondiranno gli aspetti del pensiero pitagorico.
Si inverte, con la nuova formula, il concetto di premio. In realtÓ, il "premio", consiste nelle opere che gli artisti realizzeranno e che resteranno patrimonio della cittÓ di Crotone.
Gli artisti "premiati" sono Simone Fugazzotto che vive e lavora tra Milano e New York, Federico Paris, pittore e scultore, Beatrice Zagato pittrice e fotografa e Federico Clapis, attore, poeta e pittore.
Le opere realizzate e premiate sono inserite nella mostra "Pitagora Docet" a cura di Serena Baccaglini e di Monica Burian che apre i battenti presso il Parco Pitagora in occasione del premio.
Con l'esposizione "Pitagora Docet" il museo Pitagora vuole affrontare attraverso i linguaggi contemporanei di quattro grandi artisti i differenti aspetti del complesso del pensiero pitagorico a dimostrazione di come attraverso i secoli lo stesso mantenga una propria attualitÓ che continua a coinvolgere ed affascinare.
Non mancheranno, in occasione del premio, intermezzi musicali oltre ad una degustazione di prodotti tipici a cura del Gal Kroton
Nella rete promossa da Comune e Consorzio Jobel non poteva mancare l'apporto del maestro orafo Gerardo Sacco che sarÓ presente con sue creazioni all'iniziativa.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO