Incontro presso l'Assessorato Regionale all'Urbanistica

Si è tenuto ieri presso la Regione Calabria un incontro tra l'Assessore all'Urbanistica Regionale Michelangelo Tripodi e i rappresentanti istituzionali di Comuni e Province calabresi. Il Comune di Crotone era rappresentato dall'Assessore all'Urbanistica, Ettore Perziano. Alla riunione erano presenti, oltre ai dirigenti e funzionari regionali e degli enti locali, (l'ing. Sabino Vetta per il Comune di Crotone), rappresentanti dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani. L'incontro era incentrato sulla programmazione 2007/2013 con particolare riferimento all'asse VIII del POR FESR. Per la programmazione 2007/2013 è stata sottolineata la necessità di un' accelerata e impostare una programmazione senza rallentamenti e ritardi, onde evitare pregiudizio alle somme disponibili a finanziamento (500 milioni di euro dalla Comunità Europea e altri 400 milioni dal CIPE) Vi saranno, dunque, ingenti risorse da poter impiegare. Come sottolinea l'Assessore Perziano "particolarmente per l'Asse città , aree urbane e sistemi territoriali" "L'Europa - continua Perziano - investirà sulle proposte di riqualificazione, valorizzazione e sostenibilità e verso la competitività e l'attrattiva delle città e dei sistemi urbani." I vari piani in fase di realizzazione, dai Piani Strategici, finalizzati alla verifica ed individuazione delle potenzialità di sviluppo del territorio, ai Piani Strutturali Comunali ed a cascata tutti gli altri Piani locali, dovranno rispettare, dunque, i principi di complementarità ed uniformità progettuale, partendo dalle peculiarità territoriali ed esaltandone le caratteristiche in termini di proposte e previsioni e progetti di sviluppo. Così è stato richiamato il termine di fine giugno per tutti i Piani strategici in definizione (e quindi anche quello del Comune di Crotone, oggi in fase avanzata di elaborazione) che dovranno essere definitivamente approvati. Così anche per i Piani Strutturali, che prevedono un nuovo metodo di visione della strumentazione urbanistica di pianificazione, e cioè uno strumento più complesso ed articolato orientato a definire le strategie per il governo del territorio, con i principi ispiratori di sussidiarietà, sostenibilità e partecipazione. "Tra gli aspetti positivi" aggiunge Perziano "si è riscontrata l'imminente pubblicazione di due bandi per attingere a risorse riguardanti progetti di riqualificazione dei centri storici l'uno, e l'altro riguardante la sostenibilità urbana, più specificatamente progetti di sistemazioni urbane idonei e tendenti al raggiungimento territoriale di "città a misura di bambino". "Il Comune di Crotone" conclude Perziano "in linea con i percorsi e procedure attivate, ovviamente si candiderà a partecipare ai relativi bandi, confermando una propria attenta e continua attività rivolta alla elaborazione e realizzazione di progetti, piani e strumenti di sviluppo della città."

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO