Sostegno alla formazione

 
Un momento dell'incontro
Un momento dell'incontro

Si č conclusa ieri, presso l'Istituto "Alcmeone", la prima fase dei progetti "Antica Kroton" e "Pitagora e...noi" promossi dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione e che vedono coinvolti tutti gli Istituti Scolastici cittadini.
La novitą di questa proposta č il coinvolgimento non solo degli alunni ma anche dei docenti nel percorso formativo, innovazione molto apprezzata dagli stessi insegnanti che hanno avuto modo in queste settimane di confrontarsi con Francesco De Marco archeologo, responsabile dell'attuazione programma.
Nell'incontro, molto partecipato, di ieri la vice sindaco ed assessore alla Cultura Antonella Cosentino ha avuto modo di tracciare il bilancio di questa prima parte del percorso che si propone come un vero e proprio tuffo nella storia della cittą sia da parte dei docenti che soprattutto degli alunni per sostenere e rafforzare in loro il senso di appartenenza.
Per la prima volta l'amministrazione Comunale fa sul campo "formazione" legata soprattutto alla storia della cittą con approfondimenti, in ambiti tanto diversi quanto organici al patrimonio storico culturale con l'obiettivo di ispirare una fonte di dibattito e crescita sociale e costruire un nuovo modo di pensare e operare in quella eterogeneitą culturale e sociale, instabile e precaria, che caratterizza l'epoca storica attuale.
"La finalitą č quella di far nascere la consapevolezza delle propria identitą e il sentimento di appartenenza strutturato sulla conoscenza delle proprie radici e del processo storico nel quale si č inseriti" dichiara la vice sindaco Antonella Cosentino
Per quanto attiene il progetto Antica Kroton si propone la costruzione della memoria e dell'identitą partendo dal mito della fondazione di Kroton attraverso la conoscenza degli archetipi fondativi del luogo di appartenenza e in questo modo prendere coscienza della propria identitą e della propria cultura.
Attraverso una metodologia specifica conoscere l'ordinamento urbanistico e sociale della cittą antica, prendere consapevolezza del proprio ruolo all'interno della famiglia, della scuola e della societą ed aiutare i ragazzi a maturare maggior senso civico, diventando cittadini coscienti dei propri diritti e doveri.
Per quanto attiene il progetto "Pitagora e...noi" ci si propone di andare alla ricerca del Pitagora storico, tracciando una linea di demarcazione tra l'idealizzazione e conseguente invenzione di Pitagora e il vero contenuto del suo apostolato nella Grecia d'occidente, in specie nella pólis di Kroton, nella metą del VI sec. a.C., alla luce delle correnti indagini storiografiche e archeologiche, al fine di diffonderne la conoscenza a pił utenti possibile, modulandone il messaggio per fascia d'etą e all'occorrenza per competenze acquisite e/o da acquisire, nell'intento di avvicinare i destinatari del progetto alle radici del loro territorio di appartenenza e accrescere in loro la consapevolezza della loro identitą culturale per renderli cittadini consapevoli.
Dopo la formazione che ha visto coinvolti i docenti con il nuovo anno protagonisti diventeranno gli alunni delle scuole che grazie al percorso previsto dall'assessorato alla Pubblica Istruzione avranno modo di "toccare con mano" la storia della cittą anche attraverso visite guidate nei maggiori siti storici della cittą
Come ha affermato l'assessore Cosentino "l'Amministrazione Comunale svolge un ruolo di supplenza nei confronti dello Stato realizzando attivitą formative che di solito ricadono nelle competenze del Ministero della Pubblica Istruzione"

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO