Certificati OnLine con timbro digitale

 
 
.

 

Dal 1░gennaio 2012 i certificati Anagrafici e di Stato civile sono utilizzabili solo tra privati.
Agli uffici pubblici Ŕ vietato rilasciare certificati da esibire ad altre Pubbliche amministrazioni.
Pertanto sui certificati viene apposta, a pena di nullitÓ, la dicitura "il presente certificato non pu˛ essere prodotto agli organi della Pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".
La normativa vigente(Legge 183/2011), infatti, obbliga la Pubblica amministrazione e i gestori dei pubblici servizi ad accettare (e richiedere), in sostituzione dei certificati Anagraficie di Stato civile, l'autocertificazione.

Il Comune di Crotone ha attivato, per i cittadini residenti, il servizio di rilascio di certificazioni on line con timbro digitale.
Il cittadino pu˛ richiedere alcuni certificati di anagrafe e di stato civile, per sÚ e per i componenti della propria famiglia anagrafica, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo senza doversi recare presso gli uffici comunali.
I certificati emessi in formato PDF, firmati digitalmente dal Sindaco, resi validi e autentici grazie alla tecnologia del timbro digitale, sono utilizzabili in formato digitale o stampati su carta, hanno piena validitÓ legale e possono essere prodotti ai privati (es. banche, notai, ecc.).

I certificati che possono essere rilasciati on line con timbro digitale sono:

Residenza
Residenza per iscritti in Aire
Stato di famiglia
Cittadinanza
Stato libero
Vedovanza
Esistenza in vita
Certificati di stato civile:
                                ▪ nascita
                                ▪ matrimonio
                                ▪ morte

Si precisa che i certificati anagrafici, per legge, sono rilasciati in bollo e il relativo contrassegno dovrÓ essere applicato a cura del richiedente nell'apposito spazio in alto a destra del certificato, pena la sua nullitÓ.
La marca da bollo, attualmente di € 16,00, dovrÓ essere in possesso del cittadino nel momento della richiesta del certificato.
Infatti, il sistema richiederÓ il codice identificativo della marca che dovrÓ essere antecedente o contemporanea a quella del certificato.
La marca andrÓ annullata lo stesso giorno del rilascio del certificato scrivendovi sopra la data.
Il sistema produce sul certificato stesso una specifica indicazione dell'obbligo di assolvimento, liberando da qualsiasi responsabilitÓ il Comune in merito alla non successiva apposizione della specifica marca.
E' comunque prevista la possibilitÓ di rilascio in carta semplice allorchÚ venga dichiarato uno dei motivi di esenzione previsti dalla normativa e ricordati dal sistema, tenendo presente che l'esenzione Ŕ invocabile solo ed esclusivamente se il certificato anagrafico Ŕ effettivamente necessario e funzionale all'uso indicato.
L'utilizzo di certificati rilasciati in esenzione da bollo per fini diversi da quelli indicati, equivale a evasione fiscale.


I certificati emessi sono utilizzabili una sola volta: la riproduzione plurima dello stesso certificato deve considerarsi illecita, comportando ogni singolo l'obbligo dell'imposta di bollo se prevista dalla tipologia del certificato stesso.
I contravventori saranno perseguiti nelle forme e neli termini previsti dalla legge.
Sono invece soppressi i diritti di segreteria per i certificati anagrafici emessi online.
I certificati di stato civile richiedibili (nascita, matrimonio e morte) sono esenti dall'imposta di bollo.
Quindi i certificati emessi online:
▪ hanno la stessa validitÓ di quelli rilasciati presso gli sportelli demografici;
▪ sono immediatamente disponibili con email;
▪ sono emessi esclusivamente in formato PDF
▪ hanno un codice identificativo univoco e un timbro digitale che ne garantisce l'unicitÓ e l'integritÓ.

Come accedere al servizio
Per poter usufruire del servizio, il cittadino dovrÓ ottenere le credenziali di accesso.
E'  necessario effettuare preventivamente la registrazione dal portale dei servizi al seguente link: registrazione

Per accedere, invece al servizio effettua l'accesso clicca qui accedi al servizio

Come fare:
Una volta effettuato l'accesso nel servizo Demografici online, occorre:
▪ scegliere il soggetto interessato alla certificazione;
▪ fare click sul pulsante CERTIFICAZIONE;
▪ scegliere dal men¨ a tendina la tipologia del certificato;
▪  selezionale la tipologia (carta libera o bollo);
▪ indicare l'identificativo della marca qualora in bollo;
▪ inviare la richiesta
Un messaggio indicherÓ l'esito della richiesta.
In caso positivo il certificato, in formato PDF con Timbro digitale, verrÓ inviato all'email indicata in fase di registrazione.

Cos'Ŕ il Timbro Digitale?
Il documento elettronico, firmato digitalmente, rimane valido finchÚ resta in formato elettronico. Una volta stampato esso perde di valore.
Il Timbro digitale Ŕ l'unica soluzione tecnologica che permette di prorogare la validitÓ giuridica di un documento informatico firmato digitalmente, conservandone le caratteristiche di autenticitÓ, integritÓ e non ripudio, anche quando taledocumento viene stampato su supporto cartaceo, pertanto Ŕ consigliabile non effettuare alcun ridimensionamento della stampa.
Il timbrodigitale utilizzato dal Comune, denominato timbro digitale 2D Plus, Ŕ un codice a barre bidimensionale, ad alta densitÓ di memoria, che contiene in forma crittografata tutte le informazioni presenti sul certificato (testo originaledel documento e i riferimenti temporali sulla data di creazione del documento) compresa la firma digitale. Si trova in fondo al certificato ed Ŕ rappresentato da un rettangolo satinato.


Verifica della validitÓ del certificato
Chi riceve il certificato, pu˛ verificare la validitÓ del documento prodotto su supporto cartaceo, acquisendo l'immagine del timbro digitale in due modalitÓ:
▪ con "copia - incolla" selezionando il timbro presente sul certificato;
▪ con uno scanner.
Per leggere i dati contenuti nel timbro digitale Ŕ necessario scaricare il software gratuito "Decoder 2D-Plus", disponibile sul sito di GT50 all'indirizzo: http://www.timbrodigitale.com/hp.php?section=407.
In particolare Ŕ possibile:
▪ Visualizzare il testo originale contenuto nel documento.
▪ Verificare l'eventuale presenza di manomissioni sul documento.
▪ Visualizzare tutti gli attributi del certificato firma (titolare, certification autority, ecc.) utilizzato per la firma digitale del documento.

Perulteriori informazioni Ŕ possibile consultare il manuale d'uso.


Informativa ai sensi dellʹart. 13 del D.Lgs. 196/2003 ‐ I dati personali raccolti saranno trattati e diffusi anche con strumenti informatici:
a) nellʹambito del procedimento per il quale gli stessi sono raccolti;
b) in applicazione della disposizione sulla pubblicizzazione degli atti, ai sensi della Legge 241/90 e dellʹart. 38.7 della L.R. 12/05.
I dati potranno essere inoltre comunicati, su richiesta, nellʹambito del diritto di informazione e accesso agli atti e nel rispetto delle disposizioni di legge ad esso      inerenti.
Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria; in caso di rifiuto non sarÓ possibile procedere all'accettazione della pratica.

 

Elaborazione dell'ufficio:  Centro Elaborazioni Dati(CED)
Fonte: Servizi demografici
Data ultima pubblicazione  9 Agosto 2017

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO