Elezioni del Parlamento Europeo 2024 (8-9 Giugno 2024)

 
 
  1. Entro il 5 Maggio 2024 - Presentazione domanda per ammissione al voto fuori sede degli studenti
  2. Dal 4 Marzo 2024 - Attivazione servizio di rilascio dei certificati elettorali tramite ANPR
  3. Entro il 21 Marzo 2024 - Per gli elettori italiani residenti all'estero
  4. Entro l'11 Marzo 2024 - Iscrizione dei cittadini degli altri Paesi membri EU nella Lista Aggiunta UE

 

Entro il 5 Maggio 2024 - Presentazione domanda per ammissione al voto fuori sede degli studenti

Sono ammessi a votare fuori sede gli elettori che per motivi di studio si trovino in un comune di una regione diversa da quella del comune di iscrizione elettorale per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data delle elezioni.
Per poter esercitare il voto "fuori sede", gli interessati devono presentare, al comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, apposita domanda, secondo il modello allegato, con l'indicazione dell'indirizzo completo del temporaneo domicilio e, ove possibile, di un recapito di posta elettronica. Alla domanda bisogna allegare:
- copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
- copia della tessera elettorale personale;
- copia della certificazione o di altra documentazione attestante l'iscrizione presso un'istituzione scolastica, universitaria o formativa.

La domanda deve pervenire entro e non oltre il 5 Maggio 2024 e può essere, eventualmente, revocata entro e non oltre il 15 Maggio 2024. (le modalità di presentazione sono specificati nel modello di domanda)

Sono previste due modalità di esercizio del voto fuori sede:
1) se il comune di temporaneo domicilio è ubicato nella medesima circoscrizione elettorale del comune di residenza, gli studenti fuori sede votano nelle sezioni ordinarie del comune di temporaneo domicilio;
2) se il comune di temporaneo domicilio è ubicato una circoscrizione elettorale diversa da quella a cui appartiene il comune di residenza, gli studenti fuori sede votano presso sezioni speciali istituite nel comune capoluogo della regione alla quale appartiene il comune di temporaneo domicilio. In tale ipotesi, il voto è espresso per le liste e i candidati della circoscrizione elettorale di appartenenza, e cioè per le liste e i candidati della circoscrizione elettorale nella quale è ubicato il comune di residenza.

E' infine precisato che gli studenti fuori sede temporaneamente domiciliati in una regione diversa da quella in cui è ubicato il comune d'iscrizione elettorale hanno diritto alle vigenti agevolazioni di viaggio dal comune di temporaneo domicilio al capoluogo di regione e ritorno per l'esercizio del diritto di voto presso la sezione speciale di assegnazione.


Dal 4 Marzo 2024 - Attivazione servizio di rilascio dei certificati elettorali tramite ANPR

Decreto del Ministro dell'interno del17 ottobre 2022 recante "Modalità di integrazione nell'ANPR delle liste elettorali e dei dati relativi all'iscrizione nelle liste di sezione di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1967, n.223".
In particolare, il decreto suddetto, all'articolo 4, rubricato "Servizi per i cittadini registrati in ANPR", consente ai cittadini stessi di utilizzare, con esclusivo riferimento alla propria posizione, e attraverso il sito web di ANPR, specifici servizi volti a garantire la consultazione, la verifica, l'eventuale richiesta di rettifica dei propri dati elettorali, nonché il rilascio in modalità telematica della certificazione relativa al godimento dell'elettorato attivo, mediante l'emissione on-line di documenti digitali muniti di sigillo elettronico qualificato, ai sensi del regolamento (UE) n. 910/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 luglio 2014.
Al riguardo, si comunica che i servizi di consultazione dei propri dati elettorali e di richiesta della certificazione relativa al godimento dell'elettorato attivo in modalità telematica saranno attivati dal 4 marzo 2024.
Per accedere ai servizi sopra indicati, il cittadino, che deve essere iscritto in ANPR, deve autenticarsi nell'area riservata del portale ANPR (raggiungibile all'indirizzo di seguito specificato:
https://www.anagrafenazionale.interno.it/
tramite identificazione informatica con le modalità di cui all'art. 64 del CAD, ovvero tramite identificazione elettronica ai sensi dell'art. 6 del Regolamento (UE) 2015/910 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 luglio 2014.


Entro il 21 Marzo 2024 - Elettori italiani residenti all'estero possono chiedere di votare i rappresentanti del Parlamento europeo spettanti all'Italia.

Ai sensi del Decreto-legge 24 giugno 1994, n. 408, possono votare all’estero per l’elezione dei rappresentanti al Parlamento europeo spettanti all’Italia:
– i cittadini italiani residenti in uno Stato membro dell’Unione europea e iscritti all’AIRE;
 i cittadini italiani e i familiari con essi conviventi che si trovano temporaneamente in un Paese membro dell’UE per motivi di studio o di lavoro, presentando alla rappresentanza diplomatico-consolare competente per il luogo di temporaneo domicilio una domanda indirizzata al Sindaco del Comune italiano nelle cui liste elettorali sono iscritti.
La richiesta deve essere presentata entro l’ottantesimo giorno antecedente l’ultimo giorno delle votazioni e cioè, il 21 Marzo 2024.

L’elettore italiano residente all’estero in un Paese dell’UE, o temporaneamente ivi domiciliato per motivi di studio o lavoro (che abbia presentato domanda di voto all’estero nei termini previsti), se rientra in Italia, può votare presso il proprio Comune di iscrizione elettorale: in tal caso deve farne esplicita richiesta, entro il giorno precedente quello della votazione, al Sindaco del Comune di Crotone.

L’elettore italiano residente all’estero e iscritto all’AIRE può anche optare per il voto per i candidati ai seggi spettanti al Paese membro in cui risiede; in tal caso voterà presso i seggi istituiti dalle autorità del Paese membro di residenza estera.
Il doppio voto è vietato: se si vota a favore di un candidato per i seggi spettanti all’Italia non si potrà esprimere il voto anche per un candidato per i seggi spettanti al Paese membro UE di residenza e viceversa.

I cittadini italiani che sono permanentemente residenti in un Paese UE e iscritti all’AIRE e che non hanno optato per il voto a favore dei rappresentanti spettanti al Paese membro UE di residenza, saranno ammessi al voto per i candidati per i seggi spettanti all’Italia senza necessità di presentare alcuna dichiarazione.

I cittadini italiani residenti nei Paesi NON membri dell’Unione Europea possono votare per i rappresentanti al Parlamento Europeo spettanti all’Italia presso il Comune di iscrizione elettorale in Italia (Crotone). A tal fine, entro il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali, riceveranno dal predetto Comune una cartolina avviso.


Entro l'11 Marzo 2024 (Termine per l'iscrizione dei cittadini degli altri Paesi dell'Unione Europea nella Lista Aggiunta UE del Comune di Crotone)

I cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda al Sindaco del Comune di Crotone.
Per maggiori dettagli e moduli
E' possibile compilare on-line il modello di domanda direttamente sul sito internet del Ministero dell’Interno al seguente link:
https://dait.interno.gov.it/elezioni/documentazione/europee-2024-modulo-optanti



Ulteriori informazioni possono essere richieste all'Ufficio elettorale comunale Tel. 0962/921364 - 412


Fonte: Comune di Crotone - Ufficio elettorale centrale
Data ultimo aggiornamento 22/02/2024

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO