Crotone piange il piccolo Domenico

 
Crotone piange il piccolo Domenico
Crotone piange il piccolo Domenico

"Questo Ŕ un momento di grande tristezza" dichiara il Sindaco di Crotone Peppino Vallone
Abbiamo tutti sperato, ho sperato che Domenico ce la potesse fare" continua Vallone
"Siamo vicini alla famiglia" aggiunge il Sindaco. "Il loro dolore Ŕ il dolore di tutta la cittÓ".
"In questo momento di disperazione" prosegue il Sindaco "occorre comunque fare in modo che la morte di Domenico non sia vana. La famiglia, la cittÓ non hanno bisogno solo di telegrammi di cordoglio, vogliono giustizia".
"Mi rivolgo al Capo dello Stato, al Presidente del Consiglio, al Ministro degli Interni" aggiunge Vallone. "Non si pu˛ morire a undici anni mentre si sta giocando su un campo di calcetto colpiti dalla barbarie di uomini senza nessun senso morale".
"Assassini, barbari che debbono essere assicurati alla giustizia" aggiunge il Sindaco
"Gli organi inquirenti e le forze dell'ordine stanno lavorando senza sosta, ma ribadisco alle massime autoritÓ dello Stato: non facciamo cadere nel silenzio la morte di Domenico" chiede Vallone
"E' morto un ragazzo di undici anni. Assicurare alla giustizia gli assassini non mitigherÓ il dolore della famiglia. Ma lo Stato deve, comunque, fare in modo che la morte di Domenico non sia inutile, che rappresenti, invece, il punto di svolta per questo territorio".
L'amministrazione comunale ha proclamato il lutto cittadino per domani 22 settembre 2009.

I funerali si terranno alle 15.30 nella Basilica Cattedrale
"Invito tutta la cittÓ a partecipare ai funerali. Partecipiamo tutti, uomini e donne di buona volontÓ di questa cittÓ. Invito le scuole ad essere presenti. I bambini si stringano intorno alla famiglia del loro coetaneo per testimoniare che sono loro la speranza di questo territorio



 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO