Emergenza ambientale: la bonifica dei 24 siti sequestrati

 
La manifestazione del 3 ottobre
La manifestazione del 3 ottobre

La Regione Calabria, in accordo con il Comune di Crotone, pronta a farsi carico della bonifica dei ventiquattro siti posti sotto sequestro dalla Procura della Repubblica.
E' quanto ha annunciato l'assessore regionale all'Ambiente, Silvio Greco, nel corso di una conferenza stampa ospitata questa mattina dalla casa comunale convocata dal Sindaco - Peppino Vallone.
Alla presenza anche del vicesindaco Arturo Crugliano Pantisano, del presidente della Commissione Comunale Ambiente - Michele Marseglia, del presidente del Consiglio comunale, Giancarlo Sitra, e di diversi assessori e consiglieri comunali, l'assessore Greco ha comunicato che il suo dipartimento ha individuato le risorse per affrontare la caratterizzazione, la messa in sicurezza e la bonifica dei siti.
Con propria delibera, infatti, la Giunta regionale ha inserito Crotone tra i siti di bonifica regionale, dando priorit all'emergenza ambientale che la citt sta vivendo.
Alla prima fase di caratterizzazione delle aree, che consentir di quantificare le spese necessarie, seguir la bonifica delle stesse.
Ritengo la questione "Crotone" un fatto prioritario.. Credo che Crotone debba diventare una priorit per chiunque abbia competenza politico - amministrativa, ha dichiarato Greco ribadendo la opportunit di un interessamento del Governo nazionale e del Presidente del Consiglio sulla questione.
Partiremo con un piano straordinario, ma il Governo deve darci una mano perch Crotone un sito di interesse nazionale e questa a tutti gli effetti un'emergenza nazionale, ha ribadito Greco.
Durante l'incontro con la stampa e coi rappresentanti del Comune di Crotone, l'assessore Greco ha inoltre confermato che gli elicotteri che hanno sorvolato la citt nei giorni scorsi erano impegnati nella messa a punto di test finalizzati a verificare la presenza di alterazioni.
Il Sindaco Peppino Vallone ha sottolineato la coerenza con la quale si sta seguendo l'iter prestabilito con la Regione Calabria.
Il percorso ipotizzato sta seguendo la cadenza stabilita e soprattutto viene rispettato l'impegno di comunicare ai cittadini ogni novit rispetto alle azioni messe in campo dagli enti preposti" ha dichiarato il Sindaco
Vallone, ha per sottolineato la necessit di non perdere tempo e soprattutto di tenere alta la guardia rispetto ai temi della emergenza ambientale.
Il sindaco ha inoltre annunciato che il prossimo 22 ottobre stata convocata una riunione al Ministero dell'ambiente per la definizione del piano sanitario per l'emergenza ambientale di Crotone.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO