Ecco Via Raimondi: una strada "garbata"

 
La nuova via Raimondi
La nuova via Raimondi

Conclusi i lavori di riqualificazione di Via Raimondi. Dove c'era il vecchio strato di bitume oggi si pu ammirare l'originaria e storica pavimentazione in basole di pietra lavica.
Riqualificazione condotta con la condivisione del Comitato per il Centro Storico e che ha strappato alla sovrintendente archeologica per la Calabria Simonetta Bonomi in visita alla citt l'aggettivo "garbato" proprio per definire la nuova Via Raimondi.
I lavori sono consistiti anche nella realizzazione e nel completamento della rete di sottoservizi dalle acque bianche e nere agli impianti elettrici, idrici e telefonici.
Si trattato di una attivit particolarmente delicata in quanto il recupero di antichi basolati ha richiesto attenzione e cura nella messa in opera.
Lavori, che come ricorda l'assessore alla vivibilit Antonella Rizzo "sono stati impostati dall'amministrazione Vallone con l'obiettivo di integrare l'ideale percorso di recupero che interessa tutto il centro storico e che in particolare da Via Raimondi si estende sia verso Piazza dell'Immacolata sia verso Piazza Umberto"
 "La nuova strada, cos come si presenta oggi nella sua originaria bellezza" aggiunge la Rizzo "vale, certamente, la pazienza richiesta da questo particolare tipo di lavoro che per porta a questi risultati".
 "Un grazie particolare ai residenti ed ai commercianti ai quali abbiamo consegnato prima delle festivit natalizie un pezzo di strada unico" prosegue la Rizzo.
"Proprio per ringraziarli concretamente inviteremo, all'apertura della strada che avverr tra pochi giorni, tutta la cittadinanza a vedere da vicino il risultato dei lavori." conclude la Rizzo.
Dopo Via Raimondi l'attenzione della amministrazione comunale gi spostata su Via Risorgimento.
Temporaneamente il basolato gi recuperato stato coperto per consentire il passaggio durante il periodo natalizio mentre i lavori continuano in Vico Municipio nell'ottica di un piano complessivo di recupero e riqualificazione del Centro Storico.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO