Bonifica: fronte comune sui possibili sviluppi occupazionali

 
L'ex area industriale
L'ex area industriale

Si Ŕ parlato di bonifica nel corso dell'incontro promosso dal Sindaco Peppino Vallone presso il palazzo comunale ed al quale hanno partecipato il presidente di Confindustria Crotone - Antonella Stasi ed i rappresentanti della CGIL - Luigi Corigliano, della CISL - Pasquale Scerra e della UIL - Mimmo Tomaino.
In particolare il Sindaco Vallone ha riferito ai presenti degli sviluppi dell'ultimo incontro che si Ŕ tenuto a Roma con  i vertici di Syndial sui temi della bonifica dell'ex sito industriale giÓ partita con la messa in sicurezza e che proseguirÓ, nei prossimi mesi, con le attivitÓ di bonifica vere e proprie.
Il Sindaco ha informato i rappresentanti sindacali di aver espresso, in particolare, alla Syndial la necessitÓ di un coinvolgimento diretto, da parte della societÓ, nelle attivitÓ di bonifica che stanno per essere messe in cantiere, dei lavoratori in mobilitÓ provenienti dall'azienda dismessa e delle maestranze utilizzate nell'indotto.
Una convergenza di intenti, quest'ultima, con i sindacati che hanno manifestato al Sindaco di aver richiesto all'amministratore delegato della Syndial l'avvio di un confronto con i rappresentanti sindacali nazionali per determinare le modalitÓ di attuazione del reimpiego prioritario, negli stessi lavori di bonifica, dei lavori in mobilitÓ e dell'indotto.
Fronte comune, dunque, da parte del Comune di Crotone e dei Sindacati sui possibili sviluppi occupazionali che possono derivare dalle attivitÓ di bonifica dell'ex sito industriale oltre naturalmente a tutte le consequenziali positivitÓ di carattere sociale ed economico.
La Presidente di Confindustria Antonella Stasi ha acquisito la disponibilitÓ da parte di Syndial di incontrare il mondo imprenditoriale crotonese al fine di presentare le modalitÓ tecniche dell'attivitÓ di bonifica anche rispetto al coinvolgimento delle stesse nel programma di interventi.
 

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO