I semi del cambiamento

 
I semi del cambiamento
I semi del cambiamento

E' arrivata anche a Crotone la mostra fotografica e documentaria "I semi del Cambiamento. La Carta della Terra e il potenziale umano", ideata e sviluppata dalla Soka Gakkai Internazionale, associazione laica religiosa riconosciuta dall'ONU come Organizzazione Non Governativa con oltre 12 milioni di membri in 192 paesi, da tempo attiva socialmente nella promozione dei diritti umani, che basa tutte le sue attivit sulla promozione della Pace, Cultura e Educazione.
La mostra, che trae spunto dalla "Carta della terra ed il potenziale umano" come contributo al "Summit Mondiale sullo Sviluppo Sostenibile" tenutosi a Johannesburg nel 2002, composta da diciassette pannelli, un video ed una mostra fotografica per far conoscere a tutti i principi della Carta della Terra e contribuire allo sviluppo della coscienza individuale e collettiva rispetto alle problematiche che rendono incerto il futuro della terra e quindi dell'umanit.
Ancora oggi, malgrado gli enormi progressi della scienza e le ingenti risorse utilizzate nella ricerca e nella sperimentazione, milioni di persone vivono in condizioni disumane. Il problema allora : come queste risorse vengono utilizzate? La giusta distribuzione della ricchezza risolverebbe questo immenso divario tra le nazioni  pi ricche e quelle pi povere.  Molte persone,  di fronte ai problemi che affliggono la Terra, si sentono impotenti.  Attraverso 17 coloratissimi pannelli, 25 fotografie e un video, la mostra, gi tradotta in 25 lingue, ha come scopo essenziale quello di sensibilizzare i visitatori a valorizzare le proprie azioni per uno sviluppo sostenibile. Il messaggio quello che attraverso piccole azioni quotidiane e locali si possono realizzare cambiamenti a livello globale, sintetizzato nel pannello finale: "TU PUOI". Le testimonianze di persone comuni presenti nelle fotografie trasmettono in maniera semplice e diretta il concetto di sviluppo sostenibile, un processo equilibrato in cui tutti gli aspetti della vita si sviluppano in armonia senza compromettere il destino delle generazioni future, con la consapevolezza del proprio potere. Per questo motivo la mostra appare particolarmente indicata per le scuole elementari, medie e superiori, quale mezzo per "seminare" una coscienza ambientale fatta di rispetto e azioni positive. "Alla fine conserviamo solo ci che amiamo, amiamo solo ci che conosciamo e comprendiamo solo ci che ci hanno insegnato" (Baba Dioum, ecologista senegalese).
La mostra si tiene nella sede della Lega Navale Italiana, Via Molo Sanit 2, Crotone fino al 28 marzo 2010

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO