giornata del diritto alla mobilitÓ

Il 13 luglio Crotone vivrÓ la "giornata del diritto alla mobilitÓ" che mondo dell'associazionismo e istituzioniápropongono come momento di riflessione e di rivendicazione sulla necessitÓ che la Calabria, e Crotone in particolare, abbiano una rete ferroviaria compatibile con le esigenze del territorio.
A promuovere l'iniziativa la sezione crotonese di Italia Nostra guidata da Teresa Liguori immediatamente condivisa dall'Amministrazione Comunale.
Italia Nostra giÓ nel passato aveva promosso giornate sulle "ferrovie dimenticate".
In questo caso la volontÓ Ŕ quella di "ricordare" invitando la cittadinanza tutta a partecipare ad una giornata in cui si esaminerÓ il presente ed il futuro del trasporto ferroviario in Calabria.
Una giornata, quella del 13 luglio, che si aprirÓ alle 11.30 con un momento particolarmente simbolico: la riscoperta del giardino antistante la stazione ferroviaria della cittÓ che l'amministrazione comunale sta riqualificando, "il giardino del diritto alla mobilitÓ"
Successivamente, alle 12.00, si accoglierÓ alla stazione di Crotone una rappresentanza di pendolari che utilizzeranno uno dei pochi treni ancora in esercizio sulla tratta ionica.
La giornata avrÓ poi un successivo sviluppo nella sala consiliare del Comune di Crotone, dove alle 15.30 prenderÓ il via l'incontro "Una rete per le ferrovie in Calabria" - Incontro su Trasporti e Diritto alla MobilitÓ.
Il programma prevede il saluto del sindaco Peppino Vallone, degli assessori alla viabilitÓ Francesco Stabile, alla Cultura Piero Cotronei e ai Lavori Pubblici Claudio Liotti che hanno voluto condividere con Italia Nostra il percorso di denuncia e di proposta sulla opportunitÓ di una rete ferroviaria funzionale per questo tratto di Calabria.
Dopo l'introduzione di Teresa Liguori responsabile provinciale di Italia Nostra seguiranno le relazioni del Prof. Domenico Gattuso dell'UniversitÓ Mediterranea e del Prof. Spartaco Capogreco dell'UniversitÓ della Calabria.
Sono previsti interventi di Angelo Malatacca segretario regionale di Italia Nostra, Bianca Gerace avvocato promotore di una class action, Emilio De Masi consigliere regionale, Decio Tortora del centro diritti del cittadino, Edmondo Crupi dirigente Corsecom della Locride, Tiziana Reggio e Rossana Femia del comitato pendolari della tratta jonica, Pasquale Fabiano assessore del Comune di Carpanzano, Antonio Bevilacqua Itasistemi, Mario Vigna delle Ferrovie della Calabria, Roberto Galati e Vincenzo Calabr˛ del Blog Ferrovie in Calabria, Antonio Restuccia - Antonio Corigliano Antonio Comerci, - Alessio Sterza - Fabio Politi dell'UniversitÓ Mediterranea di Reggio Calabria, Davide Scarriglia del gruppo scout "Agesci Crotone 8" che collabora nell'organizzazione della giornata.
Le conclusioni sono affidate al prof. Domenico Gattuso
á
á

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO