Pubblicato l'avviso per l'utilizzo degli impianti sportivi

 
Una immagine del Palakro
Una immagine del Palakro

E' stato pubblicato all'albo pretorio ed disponibile sul sito istituzionale dell'Ente al link "bandi" l'avviso pubblico per la concessione in gestione degli impianti sportivi comunali e la concessione in uso degli impianti sportivi annessi alle Scuole ed Istituti di pertinenza comunale.
N da notizia l'assessorato allo sport del Comune di Crotone precisando che i soggetti, gli organismi, le associazioni consorziate che intendono ottenere l'affidamento in gestione delle strutture comunali devono presentare, pena l'esclusione, istanza presso l'Ufficio Protocollo del Comune, entro le ore 12,00 del 12.11.2012, indirizzata a "Comune di Crotone - Assessorato allo Sport", corredata dell' idonea documentazione attestante il possesso dei requisiti previsti dall'avviso pubblico.
Gli impianti sportivi comunali da affidare in gestione sono il Palamilone, il Palakro, il Settore B (pista di atletica leggera, campo di calcio per i campionati minori e per il football americano) la struttura Geodetica Settore C
Per la concessione e l'utilizzo degli impianti sportivi annessi alle Scuole ed Istituti di pertinenza comunale, fatto salvo il criterio del diritto di assoluta priorit all'utilizzo dell'impianto sportivo scolastico da parte della scuola in cui lo stesso allocato e secondariamente da parte di altre scuole comunali privi di palestre, possono essere presentate richieste di utilizzo, esclusivamente in orari extrascolastici da associazioni sportive dilettantistiche, associazioni polisportive dilettantistiche, gruppi di associazioni sportive dilettantistiche consorziate, altre organizzazioni dilettantistiche che svolgono attivit sportive promozionali, ricreative e/o attivit motorie finalizzate al recupero psico-fisico delle persone.
Tutte le associazioni devono prevedere nel loro statuto funzioni legate all'attivit sportiva dilettantistica (agonistica, promozionale o ricreativa) rivolta agli adulti, ai giovani (Centri Sportivi Giovanili), a categorie svantaggiate, ai diversamente abili e non avere fini di lucro.
Le associazioni dovranno essere regolarmente affiliate a F.S.N., D.S.A., E.P.S., riconosciute dal Coni ed iscritte al Registro Nazionale Coni che ne decreta il riconoscimento ai fini sportivi.


 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO