Un momento della cerimonia
Un momento della cerimonia

"Centro Storico in Fiore" era un concorso ma in realt hanno vinto tutti: residenti, associazioni ed esercenti, docenti e soprattutto gli alunni del Pertini - Santoni che sono stati i veri protagonisti de lpercorso promosso dal Comune di Crotone e dallo stesso Istituto.
E' quanto emerso nel corso della cerimonia di premiazione dei migliori allestimenti floreali che si svolta questa mattina nell'auditorium dell'Istituto Pertini.
Lo ha evidenziato, in particolare, l'assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Giungata che ha ringraziato i residenti del centro storico, presenti alla cerimonia, per avere aperto le proprie case agli alunni, alla scuola, al Comune, alla collettivit e mettendole a disposizione, attraverso l'allestimento di balconi, davanzali e cortili fioriti, dell'azione di sensibilizzazione sul tema della vivibilit e del rispetto dei luoghi.
L'assessore ha sottolineato, inoltre, la partecipazione attiva dei ragazzi al percorso, durato due mesi e vissuto sul campo sia nel centro storico sia attraverso la creazione di addobbi floreali che sono stati oggetto di allestimenti in suggestivi angoli del centro cittadino.
Un percorso che oltre ai residenti ha coinvolto strutture ed associazioni che operano nel centro storico cittadino che hanno sostenuto l'iniziativa come la Drummeria, la Cooperativa Noemi, il B & B "Aprile dolce Dormire" oltre ad Arte Floreale Monea che ha assistito tecnicamente il progetto.
Dopo i saluti della preside dell'Istituto Pertini - Santoni Maria Pia Ferrante che ha ricordato, tra l'altro, il contributo offertoall'iniziativa dalla professoressa Rosanna Barbieri che l'ha preceduta nell'incarico di dirigente scolastica dell'Istituto, intervenuta a nome di tutti i docenti impegnati nel progetto la professoressa Caterina Cotroneo che ha avuto l'intuizione del concorso condiviso pienamente dal Comune di Crotone e dallo stesso Istituto.
Con la professoressa Cotroneo erano presenti i colleghi Cristiano Masciari, Armando Arcidiacono, Alberto Curcio e Gigi Manfredi che hanno coordinato i ragazzi nel corso dell'iniziativa.
E' toccato a Martina e Ilaria, studentesse del Pertini - Santoni, raccontare l'emozione ma anche la determinazione di portare a compimento un progetto nel quale i ragazzi hanno subito creduto forti dello loro spirito di partecipazione e del profondo senso civico.
Attraverso il loro intervento sono stati ringraziati i ragazzi della 2AG, 3AG,4AG che hanno animato le azioni di sensibilizzazione e i ragazzi del Liceo Artistico della 4B, 5B e 5A che hanno realizzato anche un bellissimo murales a tema nel centro storico.
Dopo aver visionato un filmato che racconta visivamente l'avventura collettiva di amministrazione, scuola e cittadini si passati alla premiazione.
Il premio social per il maggior numero di like ottenuti sulla pagina fb di "Centro Storico in Fiore" stato assegnato all'allestimento della signora Elena Arcuri.
Premi social speciali sono stati assegnati agli allestimenti di Teresa Luly e Ida Spina
Ai tre classificati individuati tra i migliori allestimenti floreali dalla giuria tecnica stata consegnata un'opera realizzata dal maestro orafo Gerardo Sacco.
Il maestro ha voluto che alla realizzazione del bozzetto del premio partecipassero, con la propria creativit anche gli alunni dell'Istituto, segno di grande vicinanza da parte dell'orafo crotonese al mondo della scuola e dei giovani.
Al terzo posto si classificato l'allestimento floreale di Rosina Marino, al secondo quello di Ettore Montorsi mentre il primo posto se lo aggiudicato la creazione di Maria Ierardi.
I vincitori del concorso sono stati tuttavia tutti per il loro senso civico e senso di appartenenza alla citt ed in questo senso andato l'attestato di partecipazione che il sindaco Vallone ha rilasciato per ringraziare quanti hanno animato una iniziativa che non rester unica.
Un concorso che ha avuto lo scopo di rendere il centro storico pi curato e gradevole puntando sulla creativit e la partecipazione dei cittadini.




 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO