136 modi di dire "No" all'orrore

 
Un momento della cerimonia
Un momento della cerimonia

Sono arrivati da ogni parte della Calabria e si sono ritrovati nella Sala Consiliare del Comune di Crotone per affermare i principi di libertÓ e di uguaglianza in occasione del Giorno della Memoria
Sono gli studenti delle scuole calabresi che hanno partecipato al Premio "Giovanni Grillo" istituito e finanziato da Michelina Grillo in memoria del padre Giovanni, militare calabrese, deportato nei campi di concentramento tedeschi durante la seconda guerra mondiale.
Hanno scelto 136 modi di ricordare le vittime dell'Olocausto ma anche di mandare un segnale di speranza. Un messaggio che parte proprio dai giovani.
Le centotrentasei proposte sono frutto dell'impegno di centinaia di alunni che, da tutta la Calabria, hanno partecipato al concorso destinato alle scuole secondarie di primo e secondo grado patrocinato dall'Ufficio Scolastico Regionale, dalla Regione Calabria, dal Comune di Crotone, dall'Aeronautica Militare, dall'UniversitÓ della Calabria, dall'Istituto Storia Contemporanea di Ferrara, dall'Associazione Nazionale ex Internati Militari (A.N.E.I), dalla SocietÓ Dante Alighieri sede di Roma, dal Comune di Melissa, dalla Fondazione Internazionale "Ferramonti di Tarsia" per l'Amicizia tra i Popoli e l'Istituto Calabrese per la Storiadell'Antifascismo e dell'Italia Contemporanea (ICSAIC).
Tra queste proposte, per le quali i ragazzi si sono espressi nelle forme pi¨ diverse, cosý come richiesto dal bando, filmati, componimenti poetici, saggi narrativi, disegni, quadri e sculture, la Commissione di Valutazione presieduta da Michelina Grillo ha scelto di premiare le prime due nella sezione delle scuole medie e le prime due della sezione scuole superiori.
Il primo posto nella sezione scuole Medie, Ŕ stato attribuito alle classi III B e III C dell'Istituto Comprensivo Alcmeone di Crotone che si Ŕ aggiudicata la borsa di studio finanziata da Michelina Grillo ed un targa ricordo.
Il secondo posto Ŕ stato assegnato alla III F dell'I.C. Radice - Alighieri di Catona (RC)
Il primo posto nella sezione Scuole Superiori Ŕ andato a Gaetano Lapiana, Francesca Tomaselli ed Eleonora Farenza della VD del Liceo Enrico Fermi di Catanzaro Lido mentre il secondo posto Ŕ stato attribuito a Teresa Fioravante del IV Ottico dell'Istituto "Leonardo Da Vinci" di Castrovillari.
Menzioni speciali sono state attribuite ai lavori di Giorgia CannatÓ e Sara Montaleone dell'I.C. Cittanova - S. Giorgio Morgeto e ad Elena Zangaro, Giovanna Caruso e Giulia Congedo del L.S. Linguistico di Rossano.
Menzione speciale per il coordinamento dei lavori anche per l'Istituto Comprensivo S. Eufemia - Sinopoli - Melicucca e per il Liceo Linguistico di Rossano.
Prima della cerimonia di premiazione ci sono stati i saluti ed il ringraziamento per l'attenzione messa dai ragazzi sui temi richiamati dal Giorno dellaMemoria.
I ragazzi hanno saputo rendere con grande sensibilitÓ il peso della prigionia, i valori della libertÓ, il dolore ma anche la speranza che sono il filo conduttore della vita di Giovanni Grillo.
Partendo dal percorso di vita del soldato calabrese raccontato nel libro del giornalista Gennaro Cosentino "Giovanni Grillo da Melissa al Lager" i ragazzi hanno prodotto lavori di grande intensitÓ e commozione.
La cerimonia di premiazione Ŕ stata preceduta dai saluti del vicesindaco di Crotone Mario Megna, del sindaco di Melissa Gino Murgi, del tenente colonnello dell'Aeronautica Militare Antonio Barnabei, del dirigente dell'Ufficio Scolastico Regionale Giulio Benincasa.
Particolarmente commossa Michelina Grillo che, oltre al soldato ed all'eroe, ha ricordato soprattutto il padre affettuoso al quale ha voluto dedicare il premio.
Presente ai lavori la componente della Commissione di Valutazione Lucia Abiuso dell'Ufficio Scolastico Regionale mentre un ringraziamento Ŕ andato anche all'altra componente Sonia Tallarico della Regione Calabria.
Presenti all'iniziativa oltre a centinaia di alunni provenienti da tutta la Calabria accompagnati da dirigenti scolastici e docenti, Don Ezio Limina dell'Arcidiocesi di Crotone, i rappresentanti dellaCapitaneria di Porto, dei Carabinieri, della Polizia di Stato, il presidente dell'ANPI Crotone Giancarlo Sitra ed il presidente dell'ANFI Sergio De Benedetto.
Ha moderato la giornata Francesco Vignis, portavoce del sindaco di Crotone

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO