Lasciateci vivere un sogno in pace

 
La Curva Sud dello stadio Ezio Scida
La Curva Sud dello stadio Ezio Scida

Mentre la citt vive il miracolo sportivo che la sua squadra sta realizzando partita dopo partita per regalare un sogno inimmaginabile alla vigilia del campionato di serie B, alcuni media nazionali sono stati pi impegnati, in queste ore, a raccontare a caratteri cubitali una vicenda completamente estranea a quanto di eccezionale sta avvenendo sul rettangolo verde.
Non mio compito entrare nel merito della vicenda giudiziaria, anche se il recente passato ha raccontato pi volte dell'estraneit dei vertici del Crotone Calcio rispetto a qualsiasi addebito formulato.
Pongo una semplice domanda: se il Crotone fosse stato ultimo in classifica i media nazionali avrebbero cos tanto enfatizzato la notizia in questione?
Non vorremmo essere indotti a pensare che le positivit che una piccola citt del Sud pu esprimere possano dare fastidio non solo livello mediatico ma danneggino magari interessi pi grandi.
Chi ha utilit a lastricare il percorso di una squadra di calcio e della citt con titoli "urlati" che finiscono per mortificare una intera comunit?
La nostra gente non merita di essere trattata in questo modo e non chiede altro che continuare a sognare con le imprese della sua squadra di calcio.
Il percorso giudiziario faccia pure il suo naturale corso ma la squadra e la citt debbono essere lasciate in pace.
Peppino Vallone
sindaco di Crotone

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO