Spudoratamente popolare

 
Un momento della presentazione
Un momento della presentazione

La Cultura, con la "C" maiuscola, per essere tale deve essere spudoratamente popolare.
I premi Nobel per la letteratura a Dario Fo ed il recentissimo a Bob Dylan lo dimostrano ampiamente.
Spudoratamente popolare il libro di Maurizio Fiorino "Fondo Ges" che stato presentato ieri sera presso la Sala Margherita nell'evento patrocinato dal Comune di Crotone ed organizzato dalla Libreria Cerrelli
Spudorato non per il linguaggio utilizzato che quello che parlano i giovan idi oggi, anche nei termini pi crudi.
Dolcemente spudorato perch apertamente legato ai temi di un quartiere popolare e simbolo dove il bene ed il male si toccano, si sfiorano, si mescolano diventando a tratti indistinguibili.
La vice sindaco ed assessore alla Cultura Antonella Cosentino nel corso del suo intervento ha evidenziato il talento del giovane scrittore alla sua seconda opera dopo il successo di "Amodio", ma anche la necessit di aprirsi culturalmente, di non restare ancorati a stereotipi consunti.
L'assessore Cosentino si detta felice di poter aprire luoghi come la Sala Margherita, uno dei pi belli del centro storico cittadino, ad eventi culturali e soprattutto ai giovani talenti che la citt capace di esprimere.
Una serata partecipata da un numeroso pubblico per l'incontro con l'autore che ha dialogato con Francesco Vignis sui temi del libro con gli intermezzi musicali della splendida voce di Floriana Mungar iaccompagnata alla chitarra da Sandro Cretella.
Una storia forte quella di Maurizio Fiorino che si svolge in un arco limitato di tempo, un giorno e mezzo, e di spazio, i chilometri che separano Crotone da Rossano e tuttavia che abbracciano una vita intera ed un desiderio di libert che supera i confini temporali e di spazio.
Nella storia di Mario ed Angelo sono condensate tutte le sfumature di una esistenza: l'amicizia, l'amore, il sesso, il dolore, la disperazione, la gioia, il disagio, la morte.
Ma nel romanzo di Maurizio Fiorino uno il sentimento, in particolare,a prevalere: la speranza.
La speranza che pur attraversando il percorso pi doloroso si pu intravedere con la forza dell'amore la luce di un futuro positivo.


 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO