L'assessore Alessia Romano
L'assessore Alessia Romano

"Tutelare gli anziani come salvare dei libri preziosi da una biblioteca in fiamme"
Ha usato questa metafora l'assessore alle Politiche Sociali Alessia Romano nell'aprire i lavori della giornata di presentazione del report delle attivit realizzate ed i risultati conseguiti in tema di servizio assistenza domiciliare integrata e di assistenza domiciliare a favore di persone anziane residenti nei Comuni che fanno parte del distretto socio - assistenziale di Crotone
Giornata a cura del Consorzio "Privata Assistenza" che si tenuta nella Sala Consiliare del Comune di Crotone
Consorzio che raccoglie enti che svolgono attivit in tema di assistenza della terza et come la Cooperativa S.P.I.S.A. e la Cooperativa Madiba.
"Oggi presentiamo uno step significativo delle attivit svolte nei confronti degli anziani del territorio che comprende i comuni del distretto di cui Crotone capofila: San Mauro Marchesato, Isola Capo Rizzuto, Cutro, Rocca di Neto, Scandale e Belvedere Spinello.
Intendiamo promuovere appuntamenti periodici, anche con altre strutture che collaborano con i Comuni del Distretto socio - sanitario, per avere un puntuale riscontro delle azioni che mettiamo in campo rispetto alle politiche sociali e per un confronto costruttivo sulla efficacia delle stesse" ha detto l'assessore Romano
"L'amministrazione Pugliese al lavoro dal primo giorno del suo insediamento per accelerare ed attuare tutte le procedure finalizzate a fornire servizi per le fasce pi deboli anche per ottimizzare le risorse che purtroppo arrivano con il contagocce e con i tempi della burocrazia che non sono in linea con i tempi del bisogno" ha aggiunto l'assessore Romano
La dottoressa Rosanna Panarello del Consorzio "Privata Assistenza" con l'ausilio di slide ha presentato il report.
Da aprile ad agosto sono state dedicate 9.107 ore di assistenza a favore degli anziani distribuite nei comuni del distretto.
Per Crotone le ore sono state 4.202
La tipologia delle prestazioni ha previsto l'assistenza di base e prestazioni para - infermieristiche per una percentuale del 34,6%,il 38,5 delle attivit stato dedicato all'aiuto domestico mentre il 26,9% stato utilizzato per l'assistenza per favorire l'autosufficienza nelle attivit giornaliere.
Agli operatori stato consegnato un kit occorrente per lo svolgimento del servizio e per affrontare anche le situazioni di emergenza.
Per ogni utente stata redatta una scheda personale.
"Abbiamo promosso un sistema virtuoso con servizi capaci di rispondere in termini di appropriatezza da cui derivata anche l'economicit del sistema oltre che la sua efficacia" ha detto la dott.ssa Panarello


 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO