Frisenda - Sage - Mungari
Frisenda - Sage - Mungari

Non ancora terminata la stagione estiva 2017, che anche in questo mese di settembre presenta iniziative, e gi si lavora sulla programmazione del 2018.
L'assessore comunale al turismo, Giuseppe Frisenda, in questi giorni stato impegnato ad Amburgo alla fiera internazionale per la croceristica, Seatrade, l'evento europeo pi importante in questo settore.
Il porto di Crotone era assente in queste manifestazioni da ben quattro anni, periodo in cui la societ Alfa21, da anni impegnata a gestire gli scali croceristici per la Calabria, ha fatto i salti mortali per tenere vivo il mercato, perch senza promozione diventa difficile intercettare le compagnie, predisporre scali, allargare il mercato. Il Comune di Crotone, invece, aveva fatto perdere le proprie tracce in vetrine internazionali come questa: da otto anni, infatti, la citt pitagorica era assente dal Seatrade.
"Abbiamo cominciato ad arare un terreno che era incolto ed abbandonato da troppi anni - dichiara l'assessore Frisenda ancora impegnato ad Amburgo - ora ci toccher seminarlo e coltivarlo con la pazienza e la tenacia tipica dei contadini, cos da ottenere, nei prossimi anni, i frutti sperati".
Frisenda consapevole di come il turismo, e la promozione turistica in modo particolare, sia un settore che difficilmente generi risultati nel breve periodo, un settore in cui programmazione e investimenti rappresentano l'unica base solida di lavoro.
Questo uno dei motivi che ha spinto l'amministrazione comunale ad avvalersi della professionalit di partner come Alfa21.
In questi giorni l'assessore pitagorico, affiancato dai professionisti di Alfa21, Gregorio Mungari Cotruzzol e Milo Mungari, ha fatto una serie di incontri con operatori del mercato, tour operator e rappresentanti di compagnie croceristiche, obiettivo la stagione croceristica 2019/20.
La delegazione crotonese ha avuto modo di incontrare, tra i tanti, Mr Mark Sage (in foto con Frisenda e Mungari Cotruzzol), senior planning manager della Tui, societ proprietaria della compagnia britannica Thomson, le cui navi nel 2017, sono state dirottate da Crotone a Taranto. Mr Sage ha ricordato con piacere la sua visita a Crotone nel viaggio inaugurale della Tohmson, e ha dimostrato molto interesse che potrebbe tramutarsi in un ritorno delle navi britanniche sulla banchina pitagorica.
Ritorno che invece si immediatamente concretizzato con la Sea Cloud, da anni assente da Crotone, che sta gi programmando scali per il 2019. Cathrin Meyer, Ships operatore manager della Sea Cloud, ha assicurato il ritorno della compagnia tedesca nel nostro porto.
Uno degli appuntamenti pi cercati e pi importanti stato quello con Andra Howie, manager della Holland America Group, che gestisce tre compagnie croceristiche: la Seabourn, presenza costante nelle stagioni croceristiche crotonesi, la Princess Cruises e la Holland American Line, quest'ultima compagnia effettuer il suo viaggio inaugurale su Crotone il prossimo 8 ottobre. La Howie ha dimostrato molto interesse per il porto pitagorico e le bellezze del territorio, un rapporto che Alfa21 dovr coltivare e approfondire nei prossimi mesi.
Una delle opportunit colte dalla delegazione crotonese stata l'apertura del dialogo con la Clia, l'associazione delle compagnie croceristiche. Mungari e Frisenda hanno incontrato il vice presidente della Clia, Bo Larsen, che ha invitato Crotone a partecipare agli aventi organizzati dall'associazione per promuovere direttamente le destinazioni con le compagnie. La Clia un'opportunit importante per promuovere il territorio crotonese senza ricorrere ad intermediari, ma creando curiosit e interesse direttamente nelle compagnie.
"Sono molto soddisfatto - commenta Frisenda - non solo per la quantit e la qualit dei contatti che abbiamo avuto, ma anche perch abbiamo appreso nuove informazioni, e compreso che il tipo di accoglienza che fa Crotone, mettendo in mostra i nostri prodotti tipici, la nostra musica tradizionale, e il calore della nostra gente, rappresenta proprio ci che le compagnie da crociera, ed i loro clienti, ricercano quando entrano in un porto. Crotone, grazie al lavoro fatto da Alfa21 in questi anni, non pi una destinazione sconosciuta, ma una piccola realt che ha tante possibilit di crescita e di sviluppo. Il Comune di Crotone ora aprir un tavolo di confronto con Regione e Autorit portuale di Gioia Tauro, la cui assenza nello stand dei porti italiani inaccettabile, per decidere insieme le modalit con le quali sostenere questo settore".
Nei prossimi giorni, l'assessore Frisenda, affiancato dai manager di Alfa21, presenter ufficialmente, in una apposita conferenza stampa, la stagione croceristica 2018.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO