Un luogo di sport

 
Un momento della conferenza stampa
Un momento della conferenza stampa

E' stato presentato questa mattina nella Sala Giunta il progetto "Luoghi di Sport" promosso dal CONI con il sostegno del Comune di Crotone.
A presentare l'iniziativa con l'assessore allo Sport Giuseppe Frisenda e il delegato Coni provinciale Daniele Paonessa
Presenti i Consiglieri Comunali Maria Rita Megna, Enrico Pedace e Giuseppe Pucci e la delegata della parrocchia di Papanice Franca Merenda.
Luoghi di Sport Ŕ un progetto nazionale del CONI che nasce dall'idea del gruppo di lavoro composto dalle varie Federazioni Sportive Nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva per favorire la pratica sportiva nei territorio con scarsa presenza di associazioni o polisportive.
Il Coni in attuazione della propria mission olimpica e istituzionale promuove la massima diffusione della pratica sportiva ponendo lo sport al servizio della persona e soprattutto dei giovani per sostenere il benessere fisico e psichico individuale, il rispetto delle regole, del prossimo e dell'ambiente, il contrasto alla sedentarietÓ e dell'emarginazione sociale, le opportunitÓ di relazione attraverso formule di gioco individuale e collettivo.
A tale scopo individua dei "luoghi di sport", spazi in cui un operatore qualificato, in possesso di diploma ISEF o laurea in scienze motorie, formato ed aggiornato presso le scuole dello Sport Coni, permette di praticare l'attivitÓ sportiva sfruttando appunto spazi come aree verdi o strutture, come nel caso del Comune di Crotone, messe a disposizione degli Enti Locali.
Un luogo che diventa non solo di sport ma anche di socializzazione e di aggregazione.
Nel caso specifico come ha spiegato l'assessore allo Sport Giuseppe Frisenda il Comune di Crotone ha messo a disposizione la palestra scolastica nel quartiere Papanice dove cinquanta ragazzi e venti adulti individuati attraverso la sinergia con la Parrocchia del quartiere e le attivitÓ di relazioni messe in campo dai Consiglieri Comunali del territorio potranno svolgere attivitÓ finalizzata non solo alla crescita sportiva.
Il progetto come ha evidenziato il delegato provinciale Coni Daniele Paonessa Ŕ finalizzato non solo a promuovere la pratica sportiva e ludico motoria ma anche a sensibilizzare la cittadinanza alla creazione di associazioni sportive.
Il progetto che Ŕ giÓ partito nel popolare quartiere Papanice tende a favorire le relazioni tra il mondo sportivo e le singole realtÓ territoriali ed incentivare la partecipazione alla vita sociale ed all'impegno.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO