La scuola del futuro

 
Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa
Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa

Il Sindaco e Presidente della Provincia di Crotone Ugo Pugliese, insieme al Consigliere Comunale e Provinciale Giuseppe Renato Carcea, hanno incontrato a Roma, nella giornata di oggi, il Prof. Giovanni Biondi, Presidente di INDIRE, l'Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa.
Le attivit di ricerca di INDIRE sono finalizzate alla realizzazione della mission dell'Istituto, che quella di sostenere l'innovazione in atto nelle scuol e italiane e indirizzare i processi di trasformazione delle metodologie e degli strumenti didattici, delle architetture interne ed esterne, degli arredi e degli ambienti di apprendimento nelle scuole del nostro Paese.
L'incontro, svoltosi in un clima di assoluta cordialit, ha chiarito le linee guida della futura progettazione degli Istituti scolastici dell'intera Provincia che dovranno essere a carattere di innovazione non solo fisica, ma didattica.
Siamo di fronte ad una vera rivoluzione concettuale della progettazione, in quanto i parametri non saranno pi dettati da rapporto spazio mq/studente, bens dalla evoluzione della didattica e dalla interattivit studente/docente/progetto.
Sono concetti di alta formazione europea di cui INDIRE, Ente pubblico, la massima espressione sul territorio nazionale.
Al termine dell'incontro, il Presidente Biondi ha manifestato la possibilit di creare sinergia, per la prima volta in Calabria, con questi Enti locali al fine di accompagnare gli stessi, nelle modifiche progettuali, anche attraverso l'invio di ricercatori disponibili gratuitamente dopo firma di apposita convenzione.
Il Sindaco e Presidente della Provincia di Crotone Ugo Pugliese ha dichiarato "un ulteriore tassello stato apposto nel complesso mosaico della volont di far rinascere il nostro territorio che, in un momento di polemica anche sul mondo dell'istruzione, mette le basi per far compiere un salto temporale in avanti al fine di porre la nostra Provincia al passo con le altre comunit europee. E' una sfida complessa ma che vale la pena assolutamente affrontare.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO