Una nuova scuola per gli studenti del Gravina

 
Il Sindaco Vallone
Il Sindaco Vallone

In municipio dopo aver preso posto nell'aula consiliare, studenti e studentesse del Gravina sono stati ricevuti dal Sindaco Peppino Vallone che li ha rassicurati sull'attenzione che il Comune pone al problema sollevato.
Il sindaco ha reso noto che l'amministrazione comunale ha giÓ disposto la stesura di progetti per la messa in sicurezza e la copertura dei siti sequestrati.
Si attende che l'autoritÓ giudiziaria autorizzi i lavori giÓ programmati.
Agli studenti che manifestavano perplessitÓ a rimanere nella scuola il Sindaco ha risposto che metterÓ dei suoli a disposizione della Provincia (cui spetta costruire le scuole) per edificare un nuovo Gravina.
Il Sindaco ha annunciato che il Consiglio comunale il 21 di questo mese discuterÓ il problema del Gravina con il dibattito sulla costruzione delle nuova sede dell'Istituto.
Vallone lo ha reso noto ieri pomeriggio, quando, invitato dal dirigente scolastico Alberto D'Ettoris e con i docenti ed alcuni fra genitori e studenti, si Ŕ recato nell'Istituto.
Il Sindaco ha ascoltato le ragioni del preside e dei docenti a proposito delle emergenze che la scuola deve affrontare da tempo.
"Capisco le preoccupazioni dei genitori - ha spiegato Vallone - io d'altronde ho giÓ parlato con i tecnici per la messa in sicurezza dei siti inquinati".
Il primo cittadino ha ascoltato l'intervento di D'Ettoris ed ha assicurato la propria disponibilitÓ per trovare una soluzione ma ha dovuto nel contempo specificare: "al Comune compete l'edilizia della scuola primaria, alla Provincia spetta occuparsi delle strutture che ospitano gli istituti di istruzione secondaria".
"Inoltre - ha rilevato Vallone - non sarÓ facile trovare in centro cittÓ terreni per realizzare quella struttura moderna che chiedete, bisognerebbe pensare a soluzioni alternative, ad un'area edificabile che si trovi in periferia".
Fonte: La Gazzetta del Sud

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO