Strada per Farina. Pronti i progetti (1)

Si avvia la fase di concertazione sul progetto di riqualificazione di Via Nazioni Unite, la dorsale viaria dei quartieri Tufolo - Farina. I tecnici dell'assessorato ai lavori pubblici, che hanno elaborato anche il preliminare approvato dalla Giunta comunale alla fine dello scorso anno stanno già lavorando al progetto definitivo. "Nel frattempo avremo almeno due incontri di concertazione con i cittadini dei quartieri" ha detto il Sindaco Peppino Vallone nella sala consiliare del Municipio durante la conferenza stampa convocata per dare l'annuncio e alla quale avrebbero dovuto partecipare anche i parroci delle due parrocchie della zona, S.Paolo e S.Maria Madre della Chiesa, a testimoniare la chiave sociale che riveste l'allargamento della carreggiata e l'adeguamento alle norme sulla sicurezza (marciapiedi, canali di scolo per l'acqua piovana, sovrappassi pedonali). "Si tratta di un momento atteso da molto tempo - ha proseguito il Sindaco. L'adeguamento della strada è una priorità che ci è stata sollecitata da tutto il consiglio comunale. Il problema esiste da almeno dieci anni per il sovraffollamento nei due quartieri - nella zona abitano circa 25 mila cittadini - dovuto anche all'edilizia abusiva. E dove i servizi erano inesistenti; siamo partiti dall'acqua e dalla fogne come fossimo negli anni cinquanta. Ora tocca alla strada. Pur avendo già fatto degli interventi come le bade rumorose i rischi per la sicurezza stradale rimanevano. Entro brevissimo - ha promesso il primo cittadino - sarà completato ed approvato anche il progetto definitivo; abbiamo già a disposizione le risorse necessarie per cui nel tempo tecnico di due o tre mesi per la gara potremo affidare l'appalto"."La stampa - ha dichiarato l'assessore ai lavori pubblici, Antonella Rizzo, ha più volte sottolineato i progetti che questa amministrazione ha ereditato dalla precedente.
Quest'opera, però, è stata completamente voluta dall'amministrazione in carica, nella sua interezza. E il progetto, sia preliminare che il definitivo, è elaborato dall'ufficio tecnico comunale, da un gruppo di lavoro composto dall'ingegnere Ciccopiedi, dal Dirigente De Martino e dagli altri progettisti Burza e Piscionieri. Lo sforzo dell'amministrazione - ha concluso la Rizzo - è stato anche di raggiungere il finanziamento." Risorse economiche, in verità, individuate con la scarsa fantasia della giunta precedente di centrodestra. L'importo dei lavori di poco meno di due milioni di euro, infatti, sarà garantito dalle royalties provenienti dall'estrazione del metano che Vallone ha più volte accusato i predecessori di usare come "bancomat". Nello scorso mese di gennaio, infatti il Comune ha raggiunto un'intesa con la Regione per sbloccare le royalties del 2004, erogate secondo le vecchie norme, in attesa di trovare l'accordo con gli altri comuni rivieraschi per spartirsi quelle degli anni successivi; e con la stessa intesa ha anche ottenuto una anticipazione di tre milioni di euro, con lungimiranza già iscritti a bilancio, utile non solo a finanziare la strada per Tufolo Farina ma anche per saldare vecchi debiti (pescatori ed Unical) questi sì contratti dalla precedente amministrazione.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO