Gli auguri del Sindaco alla città per la Pasqua

Tra le parole che sono risuonate, in questa settimana santa, sicuramente quelle più incisive sono state pronunciate da Monsignor Graziani, Arcivescovo di Crotone. "Una chiamata alle armi" mi si conceda il termine, un richiamo di responsabilità alle istituzioni che accogliamo con grande rispetto e con grande attenzione. Monsignor Graziani, tra l'altro, sostiene che per dare un segnale di cambiamento l'importante è mettere in atto strategie risolutive. Lo stiamo facendo noi, già da qualche mese, con la redazione del piano strategico che rappresenta uno strumento di pianificazione e programmazione, valido per indirizzare lo sviluppo di breve, medio e lungo termine, nonché per intercettare ed orientare i prossimi fondi comunitari. Lo sta facendo la Provincia che, proprio in questi giorni, ha avviato le attività per il Piano di Coordinamento. E poco importa mettere il paletto di chi ha cominciato prima e chi dopo. L'importante è che gli sforzi degli enti pubblici siano indirizzati tutti nella medesima direzione: superare le attuali difficoltà attraverso una nuovo modo di far politica. Un nuovo modo che si riflette anche nella ricerca di un linguaggio che superi gli schemi del muro contro muro. Un linguaggio che sia più vicino ai cittadini. Ci stiamo provando.
Lo sforzo che l'amministrazione sta facendo è quello di ascoltare di più rispetto al passato. Attraverso i forum tematici, propedeutici al piano strategico, abbiamo sentito associazioni, sindacati, organizzazioni, enti che rappresentano, ciascuno per la propria competenza, i cittadini di Crotone ed abbiamo accolto i loro contributi. Ci stiamo sforzando di presentare ai cittadini il lavoro che l'amministrazione comunale sta mettendo in atto ed in questo ci sono di grande aiuto i mezzi di comunicazione visiva, radiofonica, la stampa nel suo complesso Ad essi va il nostro ringraziamento e, con l'occasione, gli auguri di Buona Pasqua. I cittadini stanno verificando che molti cantieri sono stati aperti, che alcune iniziative importanti per la nostra città sono state avviate come la progettazione della nuova strada Tufolo - Farina, la strada di collegamento Tufolo - Lungomare, la progettazione per la riqualificazione di Piazza Pitagora. Altri segnali, piccoli o grandi che siano, sono stati lanciati nel settore della cultura, dell'urbanistica, delle politiche sociali, dell'ambiente, della viabilità, della pubblica istruzione, delle politiche giovanili, dello sport, delle politiche tributarie, dei lavori pubblici, delle attività produttive. Non abbiamo mai nascosto le difficoltà, i problemi, qualche ritardo e naturalmente qualche errore. Ma perdonatemi l'unica frase fatta di questo breve augurio: "solo chi non lavora non sbaglia." Con caparbietà e rinnovato impegno continueremo a lavorare sui temi che sono centrali per la nostra città: bonifica, turismo, infrastrutture senza perdere di vista il problema fondamentale derivante dalla carenza di lavoro. Ecco arrivato il momento di formulare gli auguri. Un augurio di Buona Pasqua a Sua Eccellenza il Vescovo, al Sig. Prefetto, al Questore, al Presidente del Tribunale, al Procuratore della Repubblica, al Presidente della Provincia, a tutte le autorità civili e militari ed a tutti coloro che fanno parte delle istituzioni che essi rappresentano. Buona Pasqua a Voi, cari cittadini. Uso parole semplici per gli auguri, ma che Vi sono fatti con tutto il cuore. Peppino Vallone Sindaco di Crotone predisposto.
Fonte: La Gazzetta del Sud

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO